Udienze Papa in Vaticano, Bergoglio avverte: "Attenti alla truffa dei biglietti"

Non si paga nulla per partecipare alle udienze di Papa Francesco in Vaticano, eppure c'è chi prova ad imbrogliare i fedeli vendendo i biglietti.

La denuncia arriva dallo stesso Papa, che ha voluto mettere tutti in guardia dalle truffe: "Ho saputo che ci sono dei furboni che vi fanno pagare i biglietti per venire qui. Se qualcuno ti dice che bisogna pagare qualcosa per partecipare alle udienze ti stanno truffando", ha detto alle 7 mila persone che hanno riempito l'Aula Nervi per assistere all'udienza generale del mercoledì.

Il Pontefice se la prende direttamente coi truffatori: "Qui si viene senza pagare e quello è un reato... quell'uomo o quella donna è un delinquente, questo non si fa".

Per entrare alle udienze è necessario un biglietto, ma si tratta di un biglietto del tutto gratuito che viene utilizzato per conteggiare le presenze. A ribadirlo è lo stesso Bergoglio: "Per entrare in udienza, sia in aula che in piazza, non si deve pagare. È una visita gratuita che si fa al Papa per parlare con il Papa, con il vescovo di Roma".

"Questa è casa di tutti e chi dice di far pagare, commette un reato", ha detto Papa Francesco ai fedeli.

  • shares
  • Mail