Arresto Marra, Raggi non si dimette: "Abbiamo sbagliato, ma lui non è il mio braccio destro"

Brevissima conferenza stampa di Virginia Raggi dopo l'arresto di Raffaele Marra. La sindaca di Roma chiede scusa ai cittadini però non si dimette.

"Abbiamo sbagliato, mi dispiace nei confronti dei cittadini, del M5S e di Grillo che aveva perplessità".

"Marra è un dirigente dell'amministrazione da 10 anni, non ha ruoli politici in Campidoglio".

"Faremo tutto per fare luce con la magistratura", aggiunge.

Le misure di Virginia Raggi: "Procederemo con la sostituzione del capo del personale, l'amministrazione va avanti, Marra è uno dei 23mila dipendenti del comune".

Questa la formula usata dalla sindaca per smentire che Marra sia il suo fedelissimo: "Il mio braccio destro sono i cittadini".

Raggi ha lasciato la sala senza rispondere alle domande dei giornalisti.

  • shares
  • Mail