Microchip sui parabrezza contro i finti invalidi

Un microchip da installare sui parabrezza delle auto con disabili a bordo per segnalare che l’auto in sosta in un parcheggio a fascia gialla è regolare e non abusiva. Questa la proposta che sta mettendo a punto il comune di Roma per contrastare il triste fenomeno dei falsi permessi per le auto con portatori di handicap che sta prendendo piede in questi tempi nella Capitale.

A spiegare come funzionerà il nuovo dispositivo è stato l’assessore capitolino alla semplificazione Cecilia D’Elia. Non si tratterà di un braccialetto come ipotizzato inizialmente da alcuni (dalla vaga memoria galeotta) ma “di un microchip da apporre al parabrezza” che indichi in tempo reale la regolarità del permesso di auto per disabili. L’obiettivo è chiaro: ridurre gli abusi e tutelare i veri portatori di handicap evitando che auto di finti disabili o intestate a persone decedute possano avere i privilegi destinate alle auto regolari. Per informazioni sulle nuove regole qui c'è tutto.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: