Crisi Comune di Roma, Raggi al lavoro sui cv. Di Maio: "Subito nuove nomine"

È stata convocata per oggi pomeriggio la giunta di Roma Capitale, dopo le tante dimissioni di ieri che hanno creato la prima crisi al Comune di Roma mettendo in seria difficoltà il sindaco Virginia Raggi

A fare un passo indietro sono stati il capo di gabinetto Carla Raineri, l'assessore al Bilancio Marcello Minenna, il presidente di Ama Alessandro Solidoro e due dirigenti dell'Atac: il dg Marco Rettighieri e l'amministratore unico Armando Brandolese.

Il sindaco Virginia Raggi - oggi al lavoro per selezionare i curricula per sostituire i dimissionari - non ha affrontato i media per commentare i fatti. Su Repubblica è trapelato un retroscena:

Virginia Raggi ieri è crollata, ha pianto, ma non ha smesso per un attimo di essere combattiva. Nel pomeriggio riunisce quel che resta della sua giunta senza Marcello Minenna, che aveva le pesanti deleghe al Bilancio e alle Partecipate. Ieri, nella riunione con la sua maggioranza e alcuni assessori, a chi la contrastava ha urlato, con parole più eloquenti di queste: "Cosa volete da me? Sono io che rischio tutto".

L'unico big del Movimento 5 Stelle ad esporsi tra ieri e oggi è stato Luigi Di Maio:

"Tutti parlano di caos e bufera su Roma, parlano di fallimento, dicono che Virginia Raggi se ne dovrebbe andare. Io dico soltanto una cosa: questo è solo l'inizio, chi pensa che governare Roma sia una cosa semplice ha sbagliato totalmente linea di pensiero. Governare Roma è un atto di coraggio che ci siamo assunti dopo che tutti gli altri partiti l'hanno distrutta. Domani (oggi, ndr) nominiamo il nuovo assessore, il nuovo capo gabinetto, nomineremo i nuovi vertici delle aziende e andiamo avanti. Noi a Roma vogliamo cambiare tutto, l'abbiamo promesso e lo faremo".

Tra i tanti interventi sui social network anche quello dell'ex marito di Virginia Raggi, Andrea Severini:

"È il momento di fare quadrato - gli squali sono in agguato, altri sono fuggiti! Chi non capisce questa situazione è con il vecchio sistema. Forza!".

  • shares
  • Mail