Stadio della Roma: per la società ecco tutto ciò che c'è da sapere [Video]

Stadio della Roma sì, stadio no, stadio forse.

Ieri il presidente della società James Pallotta ha rilasciato alcune dichiarazioni rilanciando la visione del futuro di Tor di Valle: un impianto aperto sempre, 365 giorni l'anno, con museo e locali, negozi e attivitò.

“Lo Stadio della Roma sarà uno dei progetti più importanti in Italia, come non se ne vedevano da molto, molto tempo”

il nuovo complesso comprenderà strutture di qualità e servizi di trasporto, dedicati ai tifosi della Roma e ai cittadini della Capitale. Elementi fondamentali dello stadio saranno i sistemi tecnologici d’avanguardia, anche nel campo della sicurezza, che nulla avranno da invidiare ai migliori stadi d’Europa. Sarà un’arena all’avanguardia, capace di ospitare fino a 52.500 spettatori (espandibili a 60.000). Una struttura ultramoderna in acciaio e vetro e un trasparente fluttuante avvolgeranno l’esterno della struttura, interpretando in chiave contemporanea gli archi e le pietre del Colosseo, mentre il tetto di Teflon dotato di pannelli fotovoltaici consentirà di massimizzare l’efficienza energetica.

Negli ultimi giorni si teme per un possibile stop da parte di Unicredit, che ha fatto fuori l'uomo della Roma in Cda, Fiorentino, che pur non avendo incarichi ufficiali, è una figura autorevole all'interno della banca alla quale farebbe riferimento il costruttore Parnasi, impegnato nel progetto di costruzione dello stadio di Tor di Valle, e che avrebbe verso la banca un'esposizione debitoria da 450 milioni di euro.

Nel video pubblicato sui canali social della società, che vi proponiamo più in alto, la bella suggestione in computer grafica che mostra come sarà la zona di Tor di Valle una volta terminati gli impianti.

  • shares
  • Mail