Albano, incendio alla discarica di Roncigliano: si teme danno ambientale

E' stata una serata di paura ad Albano quella del 30 giugno, quando un incendio di è sviluppato nella discarica Roncigliano intorno alle 19:30: l'impianto è uno dei maggiori centri di rifiuti del Lazio in cui scaricano tutti i comuni del litorale e dei Castelli romani.

L'incendio, violentissimo e molto difficile da domare, è scoppiato nell'impianto di stoccaggio e lavorazione dei rifiuti all'interno del capannone e si è rapidamente diffuso, sviluppando fiamme alte fino a 25 metri e un denso fumo nero: l'impianto di Trattamento Meccanico Biologico è andato distrutto.

Per consentire le manovre dei Vigili del Fuoco, intervenuti tempestivamente, le abitazioni in zona sono state fatte evacuare: la nube di fumo è stata visibile sia da Roma che da Latina e il primo cittadino di Albano, sempre per precauzione, ha invitato i residenti a tenere chiuse le finestre. Relativamente ad un possibile danno ambientale il sindaco ha spiegato, già ieri sera:

"È stata contattata la Asl e l'Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale (Arpa). I vigili del fuoco sono al lavoro incessantemente per domare le fiamme e al momento sono giunti dei rinforzi"

I danni non sono ancora stati stimati ma si pensa che siano ingenti. La natura dell'incendio è ancora sconosciuta.

  • shares
  • Mail