Terrazza Termini, inaugurata la nuova lounge della stazione - Foto e video

Trascorrere del tempo a Stazione Termini in attesa della partenza o dell’arrivo di un treno è diventato da ieri un po’ più piacevole, complice l’inaugurazione di un nuovo spazio di oltre 3 mila metri quadrati che punta ad accogliere migliaia di passeggeri in un ambiente ben diverso da quello che l’enorme stazione romana è stata in grado di offrire fino a questo momento.

Terrazza Termini, inaugurata ieri dal ministro delle Infrastrutture e Trasporti Graziano Delrio e dall’AD del Gruppo FS Renato Mazzoncini insieme al presidente e all’amministratore delegato di Grandi Stazioni, Riccardo Maria Monti e Paolo Gallo, è uno spazio moderno situato all’ultimo piano della Stazione Termini, accessibile dalla Galleria Centrale e dal Forum con scale mobili e ascensori, dotato di una serie di comfort e servizi fino a poco tempo fa inimmaginabile nella caotica Termini.

Chiunque sia transitato anche solo per qualche minuto a Stazione Termini non può non aver notato le decine di passeggeri in attesa seduti a terra e in generale un ambiente per nulla piacevole in cui trascorrere del tempo. Terrazza Termini punta a cambiare questa percezione, almeno sulla carta: accoglienza attrezzata con sedute e tavoli, wi-fi gratuito, aree per la ricarica dei cellulari, display informativi, climatizzazione e toilette.

A questo si aggiungono nuovi servizi di ristorazione come la Crostaceria, Mozzarella Bistrot, Fresco, Freetto ed Eccellenze della Costiera, a cui si aggiungerà Ham a partire dal mese di luglio. Non solo: è in programma anche una ricca attività di animazione fatta di musica dal vivo e spettacoli di breakdance e cabaret.

L’intero spazio di ben 3 mila metri quadrati è dotato inoltre di sistemi anti-incendio di ultima generazione e videosorveglianza integrata.

Terrazza Termini, spiegano dal Gruppo FS, è soltanto la prima parte del nuovo progetto Piastra Servizi di 6 mila metri quadrati in costruzione nell’area di fronte ai binari, un progetto che punta a rinnovare la stazione principale di Roma e renderla una struttura in linea con altre grandi stazioni europee.

  • shares
  • Mail