Sara Bosco, la 16enne scomparsa è stata ritrovata morta per droga a Roma

sara-bosco.jpg

Era scomparsa da un paio di settimane Sara Bosco, la 16enne che aveva fatto perdere ancora una volta le sue tracce abbandonando la sua abitazione di Santa Severa. La sua storia e le sue numerose fughe finirono anche a "Chi l'ha visto", con gli appelli della madre Katia.

Le varie fughe di Sara erano correlate al giro in cui era finita la ragazzina, un ambiente fatto di droga e degrado. L'ultima avventura è stata fatale per la giovanissima.

Sara - già scappata da una comunità di recupero a Perugia - è stata ritrovata proprio dalla madre in uno dei simboli del degrado a Roma: un padiglione dismesso dell'ospedale Forlanini a Monteverde. Era già in fin di vita e i soccorsi sono stati inutili.

Quei locali dismessi sono frequentati da senzatetto, spacciatori, drogati, molti dei quali rimangono a dormire in questi spazi sporchi e pericolosi. Era finita lì anche Sara, e lì ha consumato l'eroina che ha causato la sua morte.

Secondo la polizia, sia Sara che la madre frequentavano spesso quel padiglione dismesso dell'ospedale. Gli inquirenti al lavoro sul caso stanno cercando di ricostrurire la dinamica delle ultime ore: chi ha venduto la droga a Sara? Con chi l'ha consumata?

  • shares
  • Mail