Mercati di Roma: spesa virtuale e e-commerce per i mercati rionali

Mercato_Trionfale_Roma_On-Line

Aspettando il nuovo mercato di Testaccio, che ha rinviato ancora l’apertura al prossimo 2 luglio, restiamo nell’era degli mercati rionali della capitale che si adeguano ai tempi e alle abitudini che cambiano, per non soccombere alla concorrenza dei più comodi, attrezzati e condizionati ipermercati e centri commerciali della città, che ormai sono ovunque o in costruzione.

Seguendo il sentiero digitale tracciato dalla spesa virtuale del Mercato Trionfale di via Andrea Doria, l’accordo Provincia-Confesercenti prova ad esportare in altri mercati la commercializzazione di prodotti e servizi su internet mediante l'e-commerce. Il mercato dell’Appagliatore di Ostia si accoda all'iniziativa.

Pensando allo scarso livello di alfabetizzazione digitale degli operatori dei mercati rionali e degli utenti che li frequentano, spesso anziani e extracomunitari che arrivano da paesi rurali, l’accordo prevede anche seminari, convegni, workshop e un servizio di help desk con attivazione di un numero verde con indirizzari, mappe delle strutture di riferimento e vademecum del progetto.

Un grosso limite per tanti senza dubbio, che potrebbe in ogni caso dirottare sul mercato rionale, oltre allo zoccolo duro di devoti e affezionati old style, anche quella fascia della popolazione che ‘vive praticamente on line’ o è impossibilità ad uscire, come è già accaduto al mercato Trionfale, dove i 150 banchi che hanno aderito al progetto, in due anni hanno registrato circa 5mila ordini e 400 mila euro per le vendite on line dei loro prodotti.

  • shares
  • Mail