Salvini: "a Roma voto la Raggi in caso di ballottaggio con Giachetti"

Italian Lega Nord (Northern League) Secretary, Matteo Salvini, speaks during a press conference on December 9, 2015 in Rome.  AFP PHOTO / GABRIEL BOUYS / AFP / GABRIEL BOUYS        (Photo credit should read GABRIEL BOUYS/AFP/Getty Images)

Matteo Salvini, che sostiene Giorgia Meloni alle elezioni comunali di Roma, oggi è stato intervistato da Lucia Annunziata nella trasmissione di Rai Tre, In Mezz'ora. Il leader della Lega Nord si è detto fermamente convinto del fatto che l'esponente di Fratelli d'Italia possa andare al ballottaggio con Virginia Raggi. Tuttavia, rispetto ad un secondo turno in cui potrebbero sfidarsi Roberto Giachetti e la candidata del Movimento 5 Stelle, il "lepenista-padano" si dice pronto ad appoggiare la seconda. A tale riguardo, ha dichiarato:

"I sondaggi dicono che al ballottaggio andrà la Meloni con la Raggi. Se Giorgia non ci arrivasse io non voterei mai un candidato del Pd perché il problema dell' Italia è il chiacchierone Renzi, io un uomo del Pd non lo voto nemmeno sotto tortura, per cui al ballottaggio Giachetti-Raggi voterei la Raggi"

Sul Movimento 5 Stelle, poi, aggiunge: "

Ha portato una bella ventata di onestà e pulizia, non temo chi porta energie positive. Ma ci dividono il tema della sicurezza e dell'immigrazione e su questo sono più accoglienti della Boldrini"

Già in passato, prima che la Meloni scendesse in campo, Salvini aveva espresso apprezzamento per la Raggi. Forse queste sue dichiarazioni nascondono un sorta di calcolo politico: qualcuno lo ha definito una sorta di "scambio".

L'idea di fondo potrebbe essere la seguente: se a Roma e Torino il M5S andasse al ballottaggio con il Pd, la destra e la Lega sosterebbero il candidato grillino. In cambio, se a Bologna e a Novara c'è al ballottaggio il candidato leghista, allora Salvini si attende che gli elettori "pentastellati" ricambino il favore.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail