Arrivano le volpi a Roma nord. Sono attirate dai topi e dalla spazzatura

A fox stands between cars in Berlin's city center on January 14, 2011. In many major cities such as Berlin, Zurich or London, foxes have discovered urban spaces as new habitat.   AFP PHOTO    JOERG CARSTENSEN    GERMANY OUT (Photo credit should read JOERG CARSTENSEN/AFP/Getty Images)

Pare che negli ultimi giorni ci siano numerose volpi in giro nella zona nord della Capitale. Ci sono state segnalazioni di avvistamenti in strada, nei garage e perfino nei condomini. Ma perché questi mammiferi selvatici si aggirano in una metropoli come Roma? La risposta è molto semplice: sono attirate dalla presenza di ratti e spazzatura.

A dare la notizia è oggi Il Messaggero. Il quotidiano romano, ironicamente, sottolinea che le volpi, essendo cacciatori di roditori, "hanno trovato il loro habitat naturale" a Roma. A tale riguardo, ricordiamo che la città subisce da tempo una vera e propria invasione di topi, sono milioni. E la necessità di una derattizzazione, connessa a misure igieniche e ambientali efficaci, è diventato anche uno dei temi della campagna elettorale per le amministrative.

Ovviamente non c'è solo un problema legato alle volpi, anche i gatti sono attirati dai rifiuti. Nelle ore notturne si nutrono con facilità presso i cassonetti della nettezza, lasciati quasi sempre pieni. Ma il dato su cui riflettere è il progressivo inurbamento della fauna selvatica a Roma.

Secondo l’ENPA (Ente Nazionale Protezione Animali) il fenomeno si sta allargando a quasi tutti i municipi capitolini. Per l'ente, gli animali selvatici sono sempre più presenti a Roma, e non solo perché possono alimentarsi facilmente. Ad attirarli è anche la diminuzione di territorio attorno alla città. Così prima vengono inglobati nelle aree verdi delle periferia e successivamente si spostano verso zone più centrali.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail