Roma Tre, giovane si suicida con un colpo di pistola

Polizia Roma arresta rapinatore grazie a gps smartphone della vittima

16:33 - Il rettore dell'Università di Roma Tre Mario Panizza, ha deciso per la sospensione di tutte le attività previste nella giornata di oggi in segno di cordoglio.

"La comunità accademica di Roma Tre, costernata, si stringe attorno alla famiglia, agli amici e ai colleghi dello studente d’Ingegneria che stamattina si è tolto la vita nella sede di via della Vasca Navale. [...] In un ateneo come il nostro, che vive come un campus, il dolore è tangibile. Siamo tutti attoniti"

14:25 - Secondo le ultime notizie pubblicate dal Fatto Quotidiano il suicidio sarebbe avvenuto alle 12.30: secondo quanto si apprende il giovane era di Potenza. Altre fonti citate dalle agenzie stampa riferiscono che si tratterebbe di uno studente di Ingegneria meccanica.

13:28 - Secondo quanto riporta Repubblica citando alcuni testimoni il giovane avrebbe tirato fuori una pistola e si sarebbe sparato alla testa davanti a diverse persone. Uno di loro si è sentito male ed è stato portato in stato di shock all'ospedale Sant'Eugenio.

19 aprile 2016, ore 13:09 - Un giovane universitario è stato trovato morto con un colpo di arma da fuoco presso il cortile dell'Università di Roma Tre, in via della Vasca Navale: un custode dell'Università di Roma 3 ha sentito un colpo d'arma da fuoco e si è allarmato, giungendo sul posto e rinvenendo il cadavere del ragazzo.

L'uomo ha immediatamente allertato la Polizia, che in questo momento sta effettuando i rilievi del caso: non c'è ancora un'ipotesi ufficiale ma l'AdnKronos parla di un possibile suicidio: il giovane che è morto è stato trovato a terra con la pistola in pugno e dalle prime informazioni disponibili sembra che avesse 26 anni.

Sul posto sono intervenute le volanti della polizia e il 118 con un'automedica e un'ambulanza, ma non è stato possibile che constatare il decesso del giovane, morto sul colpo.

(in aggiornamento)

  • shares
  • Mail