Roma, firmata ordinanza anti-topi: vietato dare da mangiare agli uccelli. Il testo completo

È stata firmata ieri dal commissario Tronca l'ordinanza che vuole combattere l'emergenza topi nella capitale.

L'ordinanza impone ai cittadini diversi divieti per far sì che i luoghi pubblici siano sempre puliti, con multe che arrivano fino a 500 euro. Misure che - spiegano dal Campidoglio - vengono affiancate a "incessanti attività di deratizzazione e disinfestazione".

Tra le disposizioni c'è quella di "Non distribuire alimenti ai colombi, gabbiani, cani, gatti e altri animali appartenenti alla fauna selvatica su aree pubbliche". Questa disposizione è rivolta a "tutti i proprietari e a coloro che a qualsiasi titolo abbiano disponibilità di immobili (edifici, costruzioni, locali, aree e spazi) nessuno riservato o escluso, di appartenenza di privati e di enti, nonché a tutti gli amministratori immobiliari, per gli spazi in condominio e di uso comune".

L'ordinanza presenta anche una serie di misure rivolte a: "bar, ristoranti, tavole calde, pasticcerie, pizzerie, negozi alimentari, frutterie, gelaterie, supermercati, macellerie, pescherie, panifici e di aziende ricettive dove si svolge l’attività di deposito, produzione, commercio e somministrazione di prodotti alimentari". Tra queste chiudere fori e fessure nelle pareti, utilizzare reti metalliche a maglie non superiori ai 4 mm per ogni sbocco verso l'esterno, sigillare intercapedini e controsoffitti, e utilizzare chiusure ermetiche per porte e finestre.

Nella gallery in alto, l'ordinanza completa.

  • shares
  • Mail