Ignazio Marino presenta il libro "Un marziano a Roma" e attacca Renzi e Pd

È stato un vero e proprio show la conferenza stampa di oggi di Ignazio Marino. L'ex sindaco di Roma ha presentato il suo libro "Un marziano a Roma" (in uscita domani, 31 marzo 2016, per Feltrinelli) ed è tornato all'attacco di tutti, in primis del Pd e di Matteo Renzi.

"Se avessi seguito tutti i consigli del Pd forse mi avrebbero messo in cella di isolamento" è una delle battute più ad effetto di Marino, accolta dall'applauso di alcuni dei presenti.

Anche su Matteo Renzi le dichiarazione non lascia spazio a dubbi: "Renzi preferisce sedersi a tavola con le lobby". E ancora: "Abbiamo un capo del governo non eletto da nessuno, credo sia un caso unico in Europa, che indica un commissario governativo al posto di un sindaco eletto da centinaia di migliaia di persone. Siamo di fronte ad una lesione della democrazia considerata da tutti i paesi stranieri".

Marino spiega di aver visto con fiducia - in una prima fase - l'azione politica di Renzi: "Pronunciava parole in cui mi riconoscevo, come quelle sulle liberalizzazioni delle aziende che al Comune non servivano o sulle scelte delle persone da fare sulla base dei curricula. Da quella affermazioni siamo passati alle scelte dei direttori Rai e delle reti. Se l'avesse fatto Berlusconi molti giornali si sarebbero ribellati".

Tra le tante parole pronunciate oggi dall'ex sindaco, nessuna definitiva sulla possibile candidatura alle elezioni comunali di giugno: "Non è questa la sede per annunci e io non faccio nessun balletto, non detto sì né no".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail