Ciclisti investiti da una jeep sull’Aurelia: un morto. Una donna si è costituita

REDONDO BEACH, CA - FEBRUARY 26:  The bicycle of Sebastian Lang of Germany, riding for Gerolsteiner, lies broken on the side of the road after he crashed on the first lap during Stage Seven of the AMGEN Tour of California on February 26, 2006 in Redondo Beach, California. Lang was one of eight riders involved in a crash.  (Photo by Doug Pensinger/Getty Images)

20:13 - La donna che stamattina ha travolto alcuni ciclisti su via Aurelia e che poi è scappata, salvo costituirsi qualche ora dopo, avrebbe riferito ai Carabinieri di avere "avuto paura" ma tornata a casa la 52enne avrebbe sentito un forte rimorso e si sarebbe pentita, presentandosi poi alla caserma dei carabinieri di Montespaccato.

E' risultata negativa ai test su alcol e droga ed è stata poi denunciata per il reato di omicidio stradale.

14.50 - Una donna di 52 anni si è costituita ai carabinieri, dopo aver investito con una jeep quattro ciclisti sull'Aurelia. Uno di loro, dicono le agenzia, è morto, uno sarebbe rimasto illeso, e gli altri e due sono ricoverati in codice rosso all'ospedale San Camillo di Roma.

Ciclisti investiti da una jeep sull’Aurelia: tre sono gravi


Un gruppo di quattro ciclisti che stavano pedalando in direzione di Roma è stato travolto da una jeep Cherokee bianca al 17° chilometro della strada Statale Aurelia: tre di loro si troverebbero in gravi condizioni.

I ciclisti si stavano allenando quando sono stati travolti da un fuoristrada che procedeva in direzione di Roma. Secondo le prime informazioni uno di loro sarebbe precipitato in un dirupo, mentre gli altri tre sarebbero rimasti sulla carreggiata.

Sul posto sono giunti un’eliambulanza, la Polizia stradale, i Vigili del Fuoco e la Polizia municipale che si sta occupando di effettuare i rilievi. Proprio per consentire i rilevamenti atti a risalire all’auto del pirata della strada, il tratto della statale Aurelia, in prossimità della località Castel di Guido, è stato temporaneamente chiuso.

Via | Corriere della Sera

  • shares
  • Mail