Roma: portano 20 chili di droga in ospedale, arrestati

L'hashish era nascosto in tre trolley e in un armadietto dell'ospedale San Camillo.

Tre arresti a Roma da parte della squadra mobile: avevano portato 20 chili di hashish nell'ospedale San Camillo all'interno di tre trolley, dove sono stati sorpresi a spacciare. Si tratta di due romani, di 50 e 40 anni, e di un albanese di 32 anni.

La polizia della sezione Falchi, che esegue operazione di controllo antidroga nei vari quartieri romani, si trovava davanti all'ospedale, quando ha notato un movimento sospetto davanti all'ospedale: un uomo ha incontrato due persone appena scese da un furgone con due trolley.

I tre si sono poi diretti all'interno dell'ospedale, senza accorgersi di essere seguiti. Entrati nel reparto nosocomio, i poliziotti hanno controllato i tre, trovando dentro il trolley 20 chili di hashish. Uno dei tre lavorava all'interno dell'ospedale, il controllo del suo armadietto ha fatto emergere altra droga: cocaina, hashish, marijuana, in parte già divisa in dosi.

Il volume d'affari della droga sequestrata si aggira attorno ai 150mila euro ed era pronta per essere portata nei quartieri della movida romana. I tre sono già stati trasferiti nel carcere di Regina Coeli.

  • shares
  • Mail