Elezioni Comunali Roma 2016. Sondaggi: Giachetti "solo" al 26%

Il vicepresidente della Camera di poco preferito a Marino nelle primarie. E alle Comunali andrebbe peggio

1a111a6a36148041eb97a95b20ccf687026cfb37.png
È un sondaggio – è bene dirlo subito – con un grado di attendibilità piuttosto basso, con appena 1011 persone selezionate da un campione iniziale di 3221 romani. Eppure la rilevazione effettuata da Izi spa per Repubblica Roma (e presente solo sul cartaceo) fa suonare l'allarme per la candidatura di Roberto Giachetti a sindaco della Capitale.

Che il vicepresidente della Camera non accendesse gli animi era forse cosa prevedibile, ma nel sondaggio che lo metteva a confronto con Roberto Morassut (ex assessore di Veltroni, che ha annunciato nei giorni scorsi la candidatura), con Stefano Fassina e con l'ex sindaco Ignazio Marino, Giachetti risulta il preferito ma con percentuali preoccupanti.

Giachetti viene preferito dal 25,8% degli intervistati, di poco sopra Ignazio Marino, che si ferma al 18%. Stefano Fassina racimola il 14%, ma considerando che la candidatura di Marino è tutt'altro che sicura, e che alla fine l'ex primo cittadino potrebbe appoggiare Fassina, il quadro è abbastanza chiaro. Morassut, scontando forse la candidatura troppo recente e il profilo meno conosciuto, si ferma al 6%.

C'è di peggio: in base alle proiezioni, il 26% raccolto alle primarie da Giachetti si trasformerebbe in un 12% alle Comunali, dato che potrebbe essere rafforzato dalla convergenza con Morassut.

Insomma, mentre il centrodestra si divide tra veti e candidature più o meno improbabili, il centrosinistra – che il candidato ce lo avrebbe – non naviga in acque migliori.

  • shares
  • Mail