Elezioni comunali Roma 2016: Rocco Buttiglione candidato sindaco

L'ex ministro rispunta fuori per candidarsi a primo cittadino di Roma con il movimento Rivoluzione Cristiana.

schermata-2015-12-22-alle-16-36-06.png

Di Rocco Buttiglione si erano decisamente perse le tracce: ex ministro, figura di spicco del centrodestra che fu - con qualche passaggio rapido anche tra le fila del centrosinistra - è in verità stato vicepresidente della Camera fino al 2013, senza che i più se ne accorgessero.

Oggi il filosofo di Gallipoli torna al centro (più o meno) della scena politica, con l'annuncio che sarà uno dei candidati a sindaco di Roma. Attenzione, però: questo non significa che il suo è il tanto atteso nome del candidato sindaco del centrodestra, visto che Buttiglione correrà tra le fila del movimento in cui, oggi, milita: Rivoluzione Cristiana.

Nome un po' paradossale che sta a indicare il partito presieduto da Gianfranco Rotondi, anch'egli ex ministro caduto un po' nel dimenticatoio, che ha fondato il suo micro-movimento improntandolo interamente sui valori cattolici.

Ad annunciare la candidatura è lo stesso Rotondi: "Rivoluzione cristiana lavora ad una riaggregazione dell’area cattolica e sostiene, alle amministrative, candidature funzionali a questo obiettivo. Di qui il sostegno a Gianni Lettieri a Napoli, e la proposta di Rocco Buttiglione a Roma. Dal 15 gennaio al 15 marzo mi recherò in tutte le città che vanno al voto per rendermi conto della possibilità di costruire il polo cattolico".

Non è ancora chiaro, quindi, se la candidatura di Buttiglione sia ufficiale o ancora una semplice "proposta" in attesa di capire se qualche altra forza decide di appoggiarla. Da notare come, oggi, Buttiglione sia parlamentare nel gruppo Per l'Italia, dopo essere stato eletto tra le fila di Scelta Civica.

  • shares
  • Mail