Incidente sulla via del Mare, morte due sorelline

Sopravvissuta la mamma, guidava sotto effetto di alcol: rischia l'accusa di duplice omicidio colposo

E' stato forse un sorpasso azzardato all'origine dello spaventoso incidente nei pressi di Acilia, lungo la via del Mare, avvenuto ieri sera e nel quale una Fiat Punto, diretta verso Ostia, è rimasta coinvolta in una carambola con un'Audi e una Cinquecento.

Nell'incidente hanno perso la vita due sorelline di 13 e 9 anni (la prima ricoverata al Bambin Gesù e la seconda al Gemelli, entrambe sono state operate nella notte), sbalzate sull'asfalto dal violento schianto. La mamma delle due, una brasiliana di 36 anni, era al volante e, è risultato dai controlli della Polizia, aveva un tasso alcolemico cinque volte superiore al limite.

Valentina e Alessia non ce l'hanno fatta e, dopo la corsa all'ospedale, sono morte a poca distanza l'una dall'altra: ora la madre rischia l'incriminazione per duplice omicidio colposo essendo stato riscontrato un tasso alcolemico nel sangue di 2.5, di cinque volte superiore al limite di legge. La dinamica però resta al vaglio degli inquirenti: secondo i rilievi dei Vigili Urbani effettuati ieri infatti l'Audi viaggiava a 100km/h, sopra i limiti consentiti su quel tratto. Momenti di tensione di sono registrati in mattinata in ospedale quando il padre delle maggiore, agli arresti domiciliari, si è recato in ospedale per il riconoscimento della bambina.

Foto | Twitter

  • shares
  • Mail