Baobab Roma a rischio sgombero

2 dicembre 2015, ore 15:23 - I volontari presso il centro Baobab di Roma hanno convocato per giovedì 3 dicembre una conferenza stampa presso il dormitorio della struttura a causa dello sgombero che verrà effettuato entro fine settimana, come già preannunciato dal Dipartimento delle Politiche sociali del Comune, con il quale i volontari sono in contatto.

DOMANI CONFERENZA STAMPA URGENTE PER L'ANNUNCIATO SGOMBERO DEL CENTRO BAOBAB.I volontari presso il centro Baobab di...

Posted by Amici del Baobab on Mercoledì 2 dicembre 2015

Il preambolo si era osservato lo scorso 24 novembre, quando Polizia e Carabinieri avevano effettuato controlli a tappeto e fermato 23 migranti senza documenti, portandoli via per accertamenti. Un blitz che i gestori del centro avevano definito "arbitrario" e illegittimo.

Baobab Roma: blitz in centro migranti, in 40 portati via

11:23 - L’operazione di questa mattina, spiegano da San Vitale, rientra nel piano per il Giubileo previsto dall’ordinanza firmata dal questore Nicolò D’Angelo: in tutto sono 23 i migranti, tra cui eritrei, etiopi e magrebini, caricati su un autobus e portati in via Patin.

24 novembre 2015, ore 10:00 - Questa mattina prima delle 7, nel centro Baobab di Via Cupa a Roma che da mesi accoglie i 'transitanti' della capitale, Polizia e Carabinieri hanno portato a termine un vero e proprio blitz: 40 migranti ospitati dal centro, che non avevano i documenti in regola, sono stati accompagnati dalle forze dell'ordine all'ufficio Immigrazione di via Patini per essere identificati.

Dicono che non sgomberano, ma stanno facendo identificazione di massa e portano via chi non ha documenti

Posted by Amici del Baobab on Lunedì 23 novembre 2015

La maggior parte di queste persone sono magrebini, ma ci sono anche somali, etiopi ed eritrei: altri 30 migranti sono risultati in regola con i documenti e sono rimasti nel centro. Si tratta, hanno spiegato Polizia e Carabinieri, di un controllo coordinato e programmato per l'identificazione degli stranieri. Così la cronaca dei fatti secondo un volontario del centro intervistato dall'AdnKronos:

"Questa mattina intorno alle 6.30 sono arrivati quattro blindati tra Polizia e Carabinieri che hanno chiuso via Cupa da ambo i lati e sono scesi una sessantina di agenti in tenuta antisommossa, l'antidroga con il cane e sono entrati dentro. [... ] La loro dichiarazione era di fare un censimento dei migranti presenti, in realtà hanno fatto un giro dentro col cane antidroga e non hanno trovato niente, poi hanno bloccato i migranti qui nella via uno ad uno, e chi non era in possesso di documento o di una richiesta di asilo o chi aveva bisogno di una ulteriore identificazione è stato portato all'ufficio immigrazione di Casal Bertone"

(in aggiornamento)

Foto | Twitter

  • shares
  • Mail