Sondaggi politici 2015: cosa ne pensano i romani di Marino?

Una parte consistente dell'elettorato si schiera con il sindaco, ma non tutti sono d'accordo.

Ignazio Marino si dimette da sindaco, anzi no: ritira le dimissioni. Nel frattempo si scopre che è indagato dalla procura, il Pd non fa un passo indietro ed è probabile che il primo cittadino della Capitale venga sfiduciato dai suoi stessi consiglieri. In un caos memorabile, la domanda cui è interessante rispondere è: ma i romani cosa ne pensano?

In aiuto ci vengono due sondaggi: il primo è stato trasmesso questa mattina da Agorà e realizzato da Ixè. In questo caso prevalgono i pareri negativi sul sindaco: addirittura il 57% dei romani pensa che il sindaco abbia sbagliato a ritirare le dimissioni ("Ci vuole un cambiamento"), solo il 23% ritiene che abbia fatto bene, la restante parte (20%) "non sa o non risponde".

schermata-2015-10-30-alle-14-51-01.png

Insomma, tenendo buono il sondaggio Ixè sembra che la maggior parte dei romani (due terzi di quelli che si esprimono) non abbia visto di buon occhio il balletto "dimissioni anzi no" cui è stato in un certo senso costretto Marino. Risultati un po' diversi si vedono però nel sondaggio commissionato da Askanews (video in cima al post).

Secondo questo sondaggio, eseguito da Piepoli, il 34% dei Romani pensa che Marino abbia fatto bene a ritirare le dimissioni. Tra gli elettori che l'hanno votato come sindaco nel 2013 il 49% pensa che il sindaco abbia fatto bene, per il 49% no. Se invece si andasse al voto, il candidato sindaco del Movimento otterrebbe il 29%, contro un 20% di uno del Pd o anche di un candidato del centrodestra. Marino otterrebbe invece il 17%. Nel complesso, la maggior parte dei romani sembra preferire un cambio al vertice cittadino.

  • shares
  • Mail