Elezioni comunali Roma 2016, sondaggi: Meloni favorita e M5S primo partito

La leader di Fratelli d'Italia ottiene il gradimento più alto. Per i 5 Stelle l'incognita del candidato sindaco

giorgia meloni

È già tempo di sondaggi per le elezioni (anticipate) comunali di Roma, che con tutta probabilità si terranno nel 2016, presumibilmente in primavera, assieme a quelle di altre grandi città come Milano. Il primo sondaggio in ordine di tempo è quello di Datamedia Ricerche commissionato da Il Tempo, e si basa esclusivamente sul gradimento dei possibili candidati sindaco, visto che (a parte Alfio Marchini) non ci sono certezze sui nomi che i romani troveranno nella scheda elettorale.

La candidata più gradita agli elettori interpellati dall'istituto di ricerche è Giorgia Meloni: la leader di Fratelli d'Italia, indicata anche da Matteo Salvini come candidata ideale al Campidoglio, piace al 26,4 degli intervistati. Al secondo posto, dietro la Meloni, c’è il grillino Alessandro Di Battista (21,5%), che però va ripetendo da mesi che non si candiderà, anche per rispetto alle regole del Movimento 5 Stelle, che vieta ai deputati in carica di candidarsi ad altri uffici.

Al terzo posto, a sorpresa, c'è il sindaco dimissionario Ignazio Marino: il "marziano" dimostra ancora una volta di spaccare l'elettorato, se infatti il suo gradimento in generale è bassissimo, c'è comunque un 16,7% di elettori che lo voterebbero se si candidasse. E se lo facesse sarebbero guai per il Partito Democratico. A proposito del Pd, i possibili candidati di centrosinistra raccolgono percentuali molto basse: Roberto Giachetti il 4,8% e Raffaele Cantone il 3,8%, ma è probabile che nessuno dei due sarà il reale candidato. Alfio Marchini, che potrebbe candidarsi in solitaria o a capo di una coalizione di centrodestra, può contare intanto su un 10% di consensi.

Per quanto riguarda i partiti, il Movimento 5 Stelle risulta il più gradito con il 32,4%: il problema è capire se questo consenso si estenderebbe anche a un candidato sindaco semi-sconosciuto (si parla della consigliera comunale Virginia Raggi). Secondo c’è il Partito democratico, distaccato di dieci punti (22,2%). FdI-An, con l’8,1%, otterrebbe meno consensi della sua ipotetica candidata sindaco Meloni ma toglierebbe voti importanti a Forza Italia (9,4%, nel 2013 il Pdl prese il 19,2%). La lista Marchini, invece, si attesterebbe a quota 7%. Una ipotetica lista Marino otterrebbe il 4,5%. Oltre a Marchini, l'ago della bilancia potrà essere rappresentato da Noi Con Salvini (5,2%) e Sel (6,7%).

  • shares
  • Mail