Giubileo, al via i cantieri. Marino: "Ci saranno disagi, ma limitati nel tempo"

Via libera al "modello Expo" per i cantieri romani pre-giubileo: si parte con riqualificazione zona stazione Termini.

Aggiornamento ore 13:30 - Il sindaco Ignazio Marino ha inaugurato l'apertura dei cantieri nei pressi della Stazione Termini e si è fermato a parlare per qualche minuto con i giornalisti ai quali ha detto che durante i lavori ci saranno dei disagi perché le strade in alcune circostanze saranno chiuse al traffico, ma saranno chiusure di breve durata. Ha anche aggiunto che si lavorerà anche di notte per finire entro tre mesi, ossia entro l'inizio dell'anno giubilare (l'8 dicembre).

Sia il sindaco Marino sia l'assessore ai Lavori Pubblici di Roma Capitale, Maurizio Pucci, hanno più volte ribadito che il motivo per cui i lavori sono cominciati così tardi è che è stato trovare le risorse, che vengono tutte dalle casse di Roma Capitale, e avere la possibilità di avviare le gare secondo le norme fissate solo lo scorso 27 agosto dal governo.

Per ridurre il disagio intorno alla Stazione, ci sarà un'area, denominata "Kiss & Ride" in cui le persone potranno fermarsi con l'auto per 15 minuti senza pagare nulla, per lasciare o prendere chi viaggia (parte o arriva alla Stazione).
La stessa Stazione Termini, in virtù di un accordo con le Ferrovie dello Stato, sarà interamente rinnovata e abbellita per accogliere i 150 milioni di viaggiatori che vi passeranno.

Il sindaco Marino ha anche detto di aver avuto dal prefetto l'assicurazione che al termine di Expo 2015 a Milano molti agenti delle forze dell'ordine che sono stati impiegati lì saranno trasferiti a Roma per garantire la sicurezza nell'Anno Santo, che è il primo dopo l'attentato alle Torri Gemelle e arriva in un periodo di grave minaccia da parte dell'Isis.

Lunedì 7 settembre 2015 - Partono oggi i primi grandi cantieri a Roma per il Giubileo. Si comincia dalla Stazione Termini, in particolare da tre strade che saranno riqualificate con la rimozione dei sampietrini: si tratta di via De Nicola, via Giolitti e via Marsala. Solo quest'ultima sarà chiusa al traffico, ma non da subito. Durante i lavori saranno spostate da via Giolitti e via Marsala le fermate degli autobus per gli aeroporti. Ci saranno cambiamenti temporanei anche per le postazioni commerciali.
Potrebbero tuttavia dei disagi per i cittadini, soprattutto perché tra pochi giorni riapriranno anche le scuole. Man mano saranno avviati tutti i cantieri entro settembre, intanto oggi a inaugurarli è prevista la presenza del sindaco Ignazio Marino.

Giubileo, cantieri al via il 7 settembre


Domenica 30 agosto 2015

- L'assessore ai Lavori Pubblici di Roma Capitale Maurizio Pucci ha annunciato quest'oggi l'inizio dei cantieri pubblici per la riqualificazione della città pre-Giubileo: grazie alle risorse dell'assestamento di bilancio del Comune (50 milioni di euro messi a disposizione dal governo) il prossimo 7 settembre prenderanno il via i tre cantieri per riqualificare la zona della stazione Termini.

Questi saranno solo le prime opere: contestualmente infatti partiranno i lavori di Grandi Stazioni per ampliare di altri 40 posti i parcheggi per i viaggiatori, cosiddetti Kiss&Ride, mentre gli altri cantieri pubblici in città partiranno tutti tra il 25 e il 30 settembre.

La Cassa Depositi e Prestiti infatti metterà a disposizione altri soldi ma non prima della prima decade di settembre, come ha promesso l'assessore Pucci:

"Appena saranno disponibili (i fondi, nda), noi abbiamo pronte tutte le gare che verranno indette e avranno tempi ridotti, circa 2 settimane per consegnare i lavori. Io voglio chiudere gli interventi necessari per il Giubileo prima dell'8 dicembre e li chiuderemo prima dell'8 dicembre, nonostante i tempi stretti."

Sul fronte della mobilità ciclabile saranno oltre 10mila gli stalli per le biciclette da piazzare nei punti strategici della città. Inoltre sono 21 le nuove piste ciclabili leggere che saranno pronte per l'inizio dell'Anno Santo: saranno ubicate sia nel centro storico che in alcune zone più periferiche: verranno realizzate in sede sul marciapiede o tra la carreggiata e il marciapiede.

Termini
Cantieri in Via Marsala, via Giolitti e in via De Nicola. Contestualmente partiranno lavori di Grandis stazioni per ampliare di altri 40 posti i parcheggi per i viaggiatori, cosiddetti Kiss&Ride".

Piazza Venezia e via Nazionale
Verranno asportati i sampietrini da via Nazionale, che sarà completamente asfaltato. A piazza Venezia i sampietrini saranno rimessi a posto. Cinque squadre saranno al lavoro 24 ore su 24. Tra le strade che verranno riqualificate: piazza della Repubblica, via della Mercede e via Zanardelli, via del Banco Spirito dove saranno ampliati i marciapiedi, piazza porta Cavalleggeri, via delle Fornaci, via IV novembre.

Lungotevere
Sono tanti i tratti del lungotevere che verranno rimessi a nuovo: lungotevere Flaminio, delle Armi e Michelangelo, Sangallo, Fiorentini, delle Navi e Arnaldo da Brescia, Mellin. E ancora, Raffaello Sanzio, Aventino, Ripa. Per gli automobilisti ci vorrà molta pazienza almeno fino a dicembre.

Ponti
Ci sarà il restyling dei ponti sul Tevere compresi nel tratto che va da ponte Milvio a Castel Sant'Angelo.

Piazza Vittorio
Con le risorse per il Giubileo sono finanziati anche i lavori per rimettere a posto i giardini di piazza Vittorio, dove verranno installati nuovi vespasiani.

Chiesa di santa Mari Josefa
Tre gli interventi a Ponte di Nona da quasi due milioni e mezzo di euro: secondo quanto riferisce laRepubblica sarà completata la viabilità di accesso al quartiere sulla Prenestina, rimesso a posto il parco e il sagrato della chiesa.

Stazioni San Pietro e Ostiense
Quasi 2 milioni di euro verranno spesi per le zone intorno alle stazioni di San Pietro e piazzale Ostiense: in progetto c'è la nuova pavimentazione stradale e dei marciapiedi, oltre che la necessaria (e di routine, certamente lavoro non straordinario) pulitura delle caditoie, oltre che la realizzazione ed installazione di nuova segnaletica.

A Roma saranno attesi circa 27 milioni di pellegrini: il Comune aveva chiesto al governo uno stanziamento di almeno 100 milioni, di fatto non concesso da Palazzo Chigi. Raffaele Cantone, Presidente dell'Autorità Anticorruzione, ha sottolineato la qualità gestionale nell'affidamento degli appalti e nel controllo degli stessi:

"La macchina comunale romana è complicata ma avevamo già avviato un protocollo per quanto riguarda i controlli sulle attività del Comune di Roma, quindi questo in qualche modo ci potrà agevolare. Sono ottimista anche se ci aspetta un grande lavoro e una sfida molto importante. Sul Giubileo non credo che ci sia un lavoro più difficile rispetto all'Expo di Milano. [...] Le condizioni ambientali di Milano erano molto più complicate perché venivano in un momento in cui ad Expo non credeva più nessuno. Il Giubileo si farà di sicuro. Questo nostro intervento si inserisce in un programma di collaborazione che avevamo già avviato con il Comune di Roma. [...] Il codice degli appalti prevede che per una serie di attività devono essere rispettati determinati tempi. Nel caso del Giubileo i tempi sono dimezzati. Non credo che questo presenti problemi in tema di garanzia, legittimità e trasparenza delle gare [...] È mia intenzione utilizzare il personale della Guardia di Finanza, che è coordinato da un colonnello che già sta operando su Expo, anche per gli appalti sul Giubileo. Si tratta di personale che ha acquisito una grande dimestichezza in materia di appalti e che ha individuato un 'modus operandi' che non crea alcun problema di ritardi sui tempi degli appalti. Tutti sappiamo che le questioni più preoccupanti per il Giubileo riguardano i tempi".

ha detto Cantone, secondo quanto riporta l'Ansa.

Foto | @si.sol.

  • shares
  • Mail