Cdm su Roma, Alfano: "Scioglimento del Municipio di Ostia". No a commissariamento del Comune

Ignazio Marino, come previsto, è salvo. E' stato dedicato in gran parte alla situazione di Roma il Consiglio dei ministri numero 78. Ad esporre le novità, in conferenza stampa, il ministro dell'interno Angelino Alfano e il sottosegretario alla presidenza del consiglio Claudio De Vincenti.

Alfano ha annunciato di aver chiesto al Cdm e di avere avuto l'ok per lo scioglimento del Municipio X di Roma, cioè quello di Ostia: "Ho proposto, tenuto conto degli elementi di valutazione della relazione del prefetto, lo scioglimento del X municipio che il Consiglio dei ministri ha accolto".

Il ministro poi specifica le modalità dell'inedito scioglimento di un municipio: "Abbiamo proposto una commissione, individuando un percorso amministrativo, ma non abbiamo dato un cronoprogramma perché prima si fa quel che chiediamo di fare e meglio è".

Alfano ha anche annunciato un piano di intervento per Roma Capitale: "Ho proposto di assicurare al prefetto di Roma la pianificazione con il sindaco di un piano di interventi di risanamento in 8 ambiti".

Il sottosegretario De Vincenti ha chiarito che il comune di Roma dunque non viene commissariato e - in relazione al Giubileo - i poteri "speciali" al prefetto Gabrielli non sono niente di più di quelli che ha avuto il suo omologo milanese per Expo. "Siamo al lavoro alla grande per il Giubileo", ha detto trionfalmente Alfano.

alfano-ostia.jpg

  • shares
  • Mail