Termini, taxi abusivi: la polizia ne sequestra 38

Taxi Roma

La polizia sferra un duro colpo ai tassisti abusivi nella capitale. Un'operazione condotta dagli agenti del Viminale ha portato al sequestro di 38 autovetture utilizzare per esercitare il servizio taxi nella zona della stazione Roma Termini. L'indagine ha avuto inizio con il pedinamento di un'auto sospetta, gli appostamenti hanno poi portato alla scoperta di un'intera rete di abusivi. Sono 38 i veicoli sequestrati, per lo più intestati a prestanome, molti di questi senza assicurazione, in alcuni casi i conducenti non erano neanche in possesso di regolare patente di guida.

La rete puntava a sfruttare l'enorme flusso di turisti in arrivo a Roma, le tariffe chieste per il servizio erano spesso triplicate rispetto a quelle normali. L'operazione è il frutto di un'intensificazione dei controlli messa in atto negli ultimi sei mesi nella zona e in tutte le aree più sensibili della città. Fino ad ora ha portato all'arresto di 200 persone tra ladri, borseggiatori e rapinatori e alla denuncia di altre 500 persone per reati simili, la maggior parte di queste di cittadinanza straniera.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail