Litigano in metro: ragazza infilzata con un ombrello, è grave

Viaggiare in metropolitana può essere pericoloso, l'ho sempre detto. Certo però, penso che nessuno abbia mai immaginato gli potesse capitare qualcosa di simile a quanto successo ieri a una giovane italiana, infilzata in un occhio con un ombrello per una lite nella linea B con due straniere dell'est europeo.

La ragazza ora è ricoverata all'Umberto I di Roma, rischia di perdere un occhio e non è in grado di parlare (probabilmente per lo shock). Alcuni fra i testimoni oculari - fra cui anche i primi soccorritori della vittima - hanno però parlato della possibilità che le due donne fossero delle borseggiatrici.

Nel corso del loro viaggio infatti - su un convoglio in direzione Laurentina - le due donne sarebbero state "troppo vicine" alla ragazza, che ha reagito iniziando una lite, proseguita durante l'intero tragitto con le straniere che - secondo i testimoni - avrebbero più volte insultato la ragazza. Qualche spintone reciproco, pare, fino all'epilogo: giunte a Castro Pretorio, una delle due donne si sarebbe voltata colpendo violentemente la ragazza al volto, con la punta metallica dell'ombrello.

Giusto per ricordarci che quasi qualsiasi oggetto può essere usato come arma, se maneggiato con cattive intenzioni. Il problema delle metro affollate e dei possibili borseggiatori - per quanto in questo caso non ci sia la certezza del tentativo di furto, ricordiamolo - è una questione molto sentita, anche dagli stessi gestori dei convogli che invitano sempre alla massima attenzione. Ma, purtroppo, è quasi impossibile risolverli. C'è solo da stare attenti... anche alle donne con gli ombrelli.

foto | Flickr

  • shares
  • Mail
93 commenti Aggiorna
Ordina: