Eataly Roma si presenta, ecco il tempio dell'enogastronomia Made in Italy

Ventritre ristoranti o corner di ristoro, tra cui l'angolo dei fritti romaneschi, il laboratorio della mozzarella di bufala, l'angolo della pizza. 40 aree didattiche, 8 aule per i corsi, stand per la vendita dei prodotti e molto altro ancora. E 14.000 prodotti in vendita, uno spaccato dell'eccellenza del made in Italy agroalimentare. E' Eataly Roma, il tempio dei prodotti enogastronomici italiani e della ristorazione d'eccellenza che ha inaugurato la sua nuova sede questa mattina.

Quella di oggi, in realtà, era una pre-inaugurazione per stampa ed ospiti. L'apertura per il pubblico è prevista tra il 18 e il 25 giugno. Ma ormai è fatta: Eataly Roma, ultima sede del gigante dell'agroalimentare italiano nato da un incontro tra il patron Oscar Farinetti e il fondatore di Slow Food, Carlo Petrini, ha aperto i battenti all'interno dell'ex Air Terminal all'Ostiense, nello stesso edificio che da ieri ospita la nuova Casa Italo di Ntv.

"Qui abbiamo l'ambizione di creare il luogo più bello al mondo per agroalimentare e il luogo di incontro-mercato più bello del pianeta - ha spiegato Farinetti - Siamo certi che Roma batterà la nostra sede di New York o Harrod's a Londra". Dopo un rapido giro al suo interno anche noi siamo convinti della bontà dell'operazione. Oltre che delle cose da mangiare che potrete trovare da Eataly Roma... Qui il sito di Eataly.

Foto: viniesapori.net

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: