La Casa della Fotografia - La città che verrà



Dopo l’Auditorium-Parco della Musica e in attesa del MAXXI il quartiere Flaminio potrebbe presto arricchirsi di una nuova piccola perla archiettonica destinata, tra l’altro, ad arricchire il cartellone artistico della città: la Casa della Fotografia.

Ad ideare il progetto, il cui committente è la Provincia di Roma, è l’architetto francese Jean Marc Schivo già protagonista del progetto recentemente presentato alla stampa del grattacielo Green Tower alla Muratella (presto illustrato anche su 06).

La Casa della Fotografia, così come le sue cugine del Cinema, della Letteratura e del Jazz, sarà una struttura destinata ad ospitare mostre sul tema, ma anche laboratori, mediateche ed una libreria interna interamente dedicata al mondo della fotografia. E chi, come me, è appassionato di foto sa quanto a Roma manchino simili strutture. La Casa della Fotografia sorgerà nei prossimi anni (la data non è certa ma il progetto è recentissimo) davanti all’Auditorium sulle ceneri di una vecchia scuola alle pendici di Villa Glori. L’edificio è di basso impatto in quanto relativamente basso e trasparente. L’estetica la giudicherete voi guardando le foto visibili cliccando su continua. A me piace.

Altre immagini


ancora


ed infine:

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: