Che fine hanno fatto i contatempo dei cantieri del Comune di Roma?

Ma che diavolo di fine hanno fatto i contatempo nei cantieri del Comune di Roma? Quei simil orologi al quarzo giganti che indicavano quanti giorni, ore e minuti mancavano all'inaugurazione di un'opera?

Vi ricordate? Qualche mese fa, in occasione di un sopralluogo al cantiere di piazza Cavour il sindaco Gianni Alemanno, aveva annunciato l'installazione di un contatempo in piazza così in tutti gli altri "lavori in corso" della città. "In questo modo- aveva detto- ogni romano potrà verificare, con assoluta trasparenza, il conto alla rovescia dell'opera in costruzione nel suo quartiere e di quelle in tutto il resto della Capitale". A diversi mesi da quelle parole, però, dei contatempo nei cantieri capitolini non si vede neanche l'ombra...

A pensar male si fa peccato ma ci si azzecca quasi sempre... Vuoi vedere che i contatempo sono stati rimossi definitivamente dopo la figuraccia di piazza Cavour? In quell'occasione, quando il contatempo si fermò allo zero i giardini non erano ancora pronti. E quando quest'ultimi furono inaugurati il sindaco disse che, "entro qualche settimana", sarebbe stato inaugurato anche il parcheggio interrato (la cui inaugurazione a parte non era mai stata annunciata se non il giorno prima...). Era il 26 gennaio. Ebbene ad oggi il parcheggio ancora non è stato inaugurato ed ormai da mesi si susseguono lavori in corso sul manto stradale. Sapete quello che si dice in Campidoglio su questa storia? Che a convincere Alemanno a condannare a morte i contatempo sia stato il guru della comunicazione del sindaco, il sondaggista Crespi, proprio sulla base della figuraccia di piazza Cavour...

Foto: fabrizioghera.it

  • shares
  • Mail