Gita fuori porta: un weekend a tutto asparago!


Se gli asparagi vi piacciono tanto, aspettate di assaggiare le ‘sparagole’, cioè gli asparagi selvatici di cui è ricco il territorio del Reatino e che questo fine settimana vengono festeggiati in una piacevole sagra a Poggio Moiano.

Innanzitutto riveliamo come vengono raccolti: la mattina presto le donne vanno ‘a caccia’ sotto i cespugli, armate di bastoni per evitare incontri poco piacevoli con i serpenti di campagna e di un paniere dove custodire il raccolto. A mezzogiorno, quando il sole è ormai alto e inizia a far caldo davvero, il contorno è già pronto per essere tuffato in padella!

Per la precisione, almeno durante la due giorni della sagra, le sparagole (termine dialettale per indicare gli asparagi selvatici) andranno a insaporire fettuccine in bianco tirate a mano, spezzatino, bruschette e pizze fritte per la gioia dei palati locali e non. E a chi sarà rimasto oltremodo soddisfatto (immagino saranno in molti) sarà offerta la possibilità di acquistare sottopiatti ricordo in cui vengono riportate le ricette principali da preparare con le sparagole.

Sullo sfondo, manifestazioni e gare equestri, l’antico gioco della gimkana per dilettanti e ‘professionisti’, prove di agility dog, esibizione di majorettes, la cerimonia di battesimo della sella e intrattenimento musicale per grandi e piccini.

Anche a Montalto di Castro questo fine settimana si celebrano gli asparagi nella IX edizione della Sagra dell’asparago. Una speciale versione dell’acquacotta accompagnata da pane bruscato, patate e salsiccia, ventresca, uova e carciofi, lo spezzatino di cinghiale alla ‘buione’ e lo stinco di maiale, sono solo alcune delle prelibatezze che accompagneranno le degustazioni di questa saporita verdura primaverile.

E non pensiate che quello di Montalto sia un asparago di serie B! Nel 2003, infatti, ha ricevuto un prestigioso riconoscimento di livello internazionale ed è universalmente riconosciuto come ottimo, inconfondibile nel gusto e nel profumo, simile a quello di mughetto e giglio, con i quali condivide la famiglie delle liliacee, ma pochi lo sanno!

Nei dintorni di Montalto ci sono rovine antiche del leggendario castello dei Longobardi, spiagge magnifiche e lo straordinario Parco archeologico di Vulci, che sarà aperto per l’occasione in via eccezionale. E poi, scusate se è poco, stand gastronomici tra cui segnaliamo quello della birra artigianale maremmana e spettacolo di fuochi pirotecnici.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail