Roma a pedali: un manuale di ciclocospirazione e tante cicloiniziative per diventare visibili

Manuale-di-Ciclocospirazione-Salvaiciclisti-cover Pedalando in una città a misura di auto come Roma, con un Piano Quadro della ciclabilità sulla carta e una strada accidentata da percorrere, ruote libere e solitarie, ciclo comitive, gruppi organizzati e salvaciclisti riuniti, tengono duro. Se la bicifestazione, una giornata Nazionale della Bicicletta e tanti Bike to Work Day, hanno cambiato qualcosa per qualcuno, per riappropriarsi di uno spazio urbano, di una mobilità e di uno stile di vita più sostenibile c’è ancora da pedalare, come dice anche Monti scrivendo ai salvaiciclisti “per attirare l’attenzione su quanto si può fare a tutti i livelli per migliorare le condizioni di mobilità di chi usa la bicicletta per muoversi in città.”

Per promuovere la ciclabilità, i salvaiciclisti ha messo on line anche un Manuale di Ciclocospirazione da scaricare in formato pdf e diffondere, mentre i gruppi continuano a crescere anche grazie a diverse iniziative ‘conviviali’ capaci di avvicinare universi distanti anni luce ad un asfalto comune. I Ciclomobilisti e chi va in bici tutti i giorni, organizzano spesso ciclopicnic infrasettimanali da pausa pranzo, insieme ad altre biciclettate. L'aperitivo del mercoledì Pignoni, Freni e Frizioni, organizzato da BBike e i centurioni di Romainfissa, dispensa consigli, musica, bumba, bici e polpacci a tanti ciclobikers, tra i quali potete incontrare i workers di Velòcittà a tanti Biciclettari Romani.

Ad avvicinare le realtà più disparata sarà anche la tre giorni della Ciemmona dal 25 al 27 maggio, e il CicloAperitivo in stile ciclopicnicchico di venerdì 18 maggio, per scaldare i polpacci e familiarizzare con pedoni e ciclisti, a partire dalle 19.30 al Ponte della musica, con vista sul biondo Tevere. Ovviamente le ciclo iniziative e le occasioni per allargare la 'comunità' e renderla sempre più visibile sono ancora tante, ma se avete voglia di estendere l'invito lasciatelo nei commenti, ci penserà la comunità digitale (con la mia spintarella) a farlo girare.

  • shares
  • Mail