Venerdì 11 maggio 2012 a Roma: 24 ore di sciopero del trasporto pubblico

riflesso bus

A venerdì 11 maggio manca un po’, ma posso già prevedere che per la mobilità della città sarà un altro bel venerdì nero, e non mi serve neanche la palla di vetro per farlo, però se il solito pacchetto di scioperi del trasporto pubblico, non vi sembra sufficiente per affollare la strada di venerdì, ditelo pure.

E dico pacchetto perché a scioperare saranno i sindacali e i lavoratori di tutte le aziende pubbliche e private del settore del trasporti del Lazio, mettendo a rischio l'intera rete di bus, filobus, tram, metropolitane e ferrovie urbane Roma-Lido, Termini-Giardinetti e Roma-Civitacastellana-Viterbo.

Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Filt Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti e Ugl Trasporti, incrociano le braccia per le solite 24 ore (con rispetto delle consuete fasce orarie a garanzia degli utenti), dalle 08.30 alle 17.00 e dalle 20.00 a fine servizio. Fast Confsal coinvolgerà i propri iscritti solo per quattro ore, tra le 8.30 e le 12.30, Usb per Cotral SpA invece dalle ore 12.30 alle 16.30.

Questo ovviamente con l’inevitabile rischio di creare disagi anche al servizio notturno, tra giovedì 10 maggio e venerdì 11, e lo vale per lo sportello al pubblico di piazzale degli Archivi 40, il box informazioni di Termini e Fiumicino, i check-point bus turistici di Aurelia, Laurentina e Ponte Mammolo, i contact center. E come succede ogni volta, i varchi delle Ztl diurne Centro Storico e Trastevere resteranno inattivi. Allora vi sembra abbastanza per rendere un venerdì bello nero?

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: