1° maggio a Roma: a tutta mobilità per concertone, maratona, picnic in citta e fughe al mare

alba_su_roma

A coronamento di quello che per molti sarà un lungo e caldo weekend con ponte e sciopero del trasporto pubblico, arriva anche il Primo maggio, con il suo pacchetto di eventi, iniziative, fughe e arrivi in città. E volete che questo non abbia ricadute sulla mobilità? Ma per favore, non siate ingenui.

Tra il concerto di San Giovanni, la prima edizione della Maratona del Primo Maggio, i Picnic a fave e pecorino nei parchi e le fughe al mare, la rete del trasporto pubblico e privato dell’urbe si adegua eccome.

Il tradizionale concertone del Primo maggio, che sta già creando trambusto nell’aria per l’installazione del palco, martedì sin dalle 8.30 (alle 5 di mercoledì 2) chiude la piazza insieme a via Amba Aradam, piazza San Giovanni in Laterano, via Merulana, via Nola, piazza Santa Croce in Gerusalemme, via Santa Croce in Gerusalemme, via Magnagrecia, piazzale Appio, oltre a un tratto di via Appia e di via La Spezia.

Di conseguenza dalle ore 15, chiude le stazioni della linea A della metropolitana, san Giovanni e Manzoni, dalle 15.30 a mezzanotte circa, devia il percorso dei bus delle linee 3, 16, 81, 85, 87, 360 e 590, limitando quello delle linee 218 e 665 nei pressi dell'ospedale San Giovanni.

Nella mattinata, dalle 10 alle 11, la “Maratona Primo Maggio - Lavoro...in corsa!”, organizzata da Fitel lazio in collaborazione con le CGIL-CISL e UIL di Roma e del Lazio, con partenza e arrivo in via Carlo Felice, angolo via Conte Rosso, e passaggio per san Giovanni in Laterano, piazza del Colosseo, largo Brancaccio, via Emanuele Filiberto e viale Canzoni, rischia invece di procurare fermi a vista e deviazioni alle linee bus C3, 3, 16, 81, 85, 87, 360, 590, 649 e 714.

A parte questo il Primo Maggio, le metro A e B prolungherà le corse fino all’1.30 di notte, anche se c’è il rischio che qualche stazione venga chiusa per ragioni di sicurezza, mentre le ferrovie per Ostia, Giardinetti e Viterbo seguiranno orari e frequenze festive.

Stessa cosa per la rete di superficie che con percorsi e orari festivi porta in strada le linee dirette ai cimiteri della città e le Express 120, 130, 150, 180 e190.

Chi al parco in città e la scampagnata fuori porta preferisce le spiagge del litorale, può anche approfittare del ritorno della Linee Mare 07, 062 e 070, in servizio sin dalle 5.30 del mattino.

Attenti però se andate ad Ostia, perché sino alle 19 'Mare in Vista' chiude al traffico il lungomare Duca degli Abruzzi, nel tratto compreso tra via Avegno e piazza Scipione l'Africano, e via Ruta nel tratto compreso tra via Grosso e via Fasan, deviando le linee 01 e 062 su via Baffigo senza raggiungere piazza Gasparri, via del Sommergibile e via Picchio, mentre la 05 percorre via delle Triremi, non fermando su via dell'Idrovolante.

In ogni caso, chi preferisce pedalare sul lungomare al ritmo delle onde, ma non si sente in grado di affrontare tutto il viaggio, può sempre caricare la bici sul convoglio della Roma-Lido, che pur con tutti i suoi limiti, è consentito ogni sabato e giorno festivo (nei giorni feriali solo dall’inizio del servizio alle ore 9.00 e dalle ore 20.00 al termine del servizio in direzione Lido di Ostia. Verso Roma dalle ore 12.00 alle ore 16.00 e dalle ore 20.00 alla fine del servizio), ma ricordate che è gratuito solo le per biciclette pieghevoli e per gli abbonati Metrebus. Per il resto buon Primo Maggio a tutti.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail