La foto del lunedì: parcheggi selvaggi, il giustiziere della notte

Foto: 06blog
Auto in doppia fila, gente che si sistema ovunque o che sosta dove più gli fa comodo, nessun rispetto per le segnaletiche, per gli spazi, per le strade, per la viabilità: quello dei parcheggi - ma quante volte l'abbiamo già detto? - è la vera e propria piaga delle grandi metropoli, Roma compresa. E mica ci stanno solo i simpaticoni che implorano di non essere multati, eh. Capita anche che la gente si stufi.

E allora, mentre stai passeggiando per le vie di Trastevere, può succedere di trovarti di fronte una scena come questa: "Multatemi! Non posso sostare". Infilato fra il parabrezza e il tergicristalli di una povera Yaris, rea soltanto di essere parcheggiata un po' dove gli capitava, all'incrocio di una strada, praticamente a bloccare il marciapiede.

Comunque, fatemi essere di parte: per quanto capisca la disperazione di chi cerca parcheggio a Roma, un bell'applauso all'ideatore del messaggio stampato da appioppare alle macchine posteggiate a caso. Geniale, direi: quante volte non avremmo voluto fare altrettanto, a quella auto che ci bloccava la pedana di accesso proprio quando dovevamo trasportare quell'enorme valigione? E quelle auto parcheggiate in maniera tale che neanche le modelle delle Dietorelle ci passano attraverso?

Se qualcuno volesse creare una serie di messaggi prestampati da appiccicare alle auto contro il parcheggio selvaggio, mi faccia un fischio: sarò felice di sostenere l'iniziativa. E i conducenti delle auto avranno poco di che lamentarsi: meglio un pezzo di carta, che un messaggio scritto con una chiave sulla carrozzeria...

foto | 06blog

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: