Gita fuori porta: il picnic di Pasquetta

Le previsioni, almeno quest’anno e salvo smentite dell’ultima ora, sembrano essere dalla nostra parte: piove la domenica di Pasqua, ma il lunedì torna il sereno. Gita fuori porta di Pasquetta salva, dunque, perciò con l’anima e il corpo ci disponiamo al tradizionale picnic sull’erba che tanto affascina noi romani.

Se non volete allontanarvi tanto, perché temete lo spauracchio delle (ahimé inevitabili) code da rientro, potete scegliere il bosco di Lariano, all’interno del magnifico Parco naturale dei Castelli Romani. Dal paese dovete dirigervi verso il cimitero e lì, parcheggiata l’auto, inizia la passeggiata in un bellissimo castagneto dove la gente abitualmente fa footing.

Ma non è certo l’unica area verde dall’alto valore naturalistico dove potete dirigervi senza allontanarvi troppo dalla capitale! Dello stesso parco, infatti, fa parte anche il Lago di Albano, sulle quali rive troverete diverse aree di sosta adatte a un picnic freddo. Qui ci sono anche aree giochi per bambini e la possibilità di affittare pedalò e canoe per un giretto sull’acqua; se sarete davvero fortunati potrete avvistare folaghe e cormorani, addirittura il germano reale.

Non sono niente male neppure i pratoni attrezzati intorno all’abitato di Vivaro Romano, piccolo centro arroccato intorno al castello sul Colle Gennaro, che sorge lungo la via Valeria che conduce verso l’Abruzzo. Il borgo è incantevole e vale una passeggiata, ma non disdegnerei neppure la natura intorno, ideale per un’esperienza di relax assoluto.

Una delle aree boscose più interessanti e suggestive di tutto il Lazio, è certamente quella di Manziana, che fa parte di Macchia Grande. Qui potrete ammirare il fittissimo sottobosco e i grandissimi cerri, ma anche fare lunghe passeggiate di trekking leggero. Se cercate la socialità, sono previste escursioni guidate nel bosco e un parco avventura con percorsi di ponti sospesi tra gli alberi adatti a tutte le età. Infine, fatevi prendere per la gola e fate una sosta nell’area dedicata al barbecue.

Sempre intorno a Viterbo potrete optare per la cura di voi stessi e il benessere scegliendo una giornata alle Terme dei Papi, stabilimento che offre anche trattamenti estetici, massaggi e quant’altro, ma, naturalmente, a pagamento. Se preferite qualcosa di meno formale, a Viterbo sud ci sono le vasche naturali di calidarium e frigidarium accessibili dietro un piccolo contributo economico, mentre in località Marta troverete addirittura una serie di vasche libere.

Infine, a in provincia di Frosinone, il picnic ideale si svolge sulle rive del Lago di Canterno, nel cuore dei Monti Ernici e raggiungibile da tutti i principali centri della Ciociaria. Il lago, di origine carsica, non è molto grande e non è balneabile, ma la natura intorno è davvero suggestiva e regala colori unici, soprattutto al tramonto. Anche qui troverete aree attrezzate con tavoli e panche di legno.

Quelli che vi abbiamo proposto oggi, naturalmente sono solo alcuni spunti per passare una bella giornata nella natura, ma siamo sicuri che ognuno di voi avrà i propri posti di fiducia per trascorrere una Pasquetta indimenticabile che magari ci vorrete raccontare nei commenti. Nell’augurarvi Buone Feste non posso esimermi dal raccomandarvi che ovunque andiate ricordatevi che rispettare l’ambiente è un dovere!

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail