Roma Ambulante: i piccoli ufo blu

Torniamo a parlare di venditori ambulanti e soprattutto della loro merce più assurda, quella che vendono meglio.

L'altra sera mi stavo godendo il panorama governativo dalla terrazza di un roof garden (di cui presto parleremo) molto di nicchia in pieno centro, quando all'improvviso una cometa azzurra mi è balenata di fronte, schizzando verso il cielo.

La prima reazione è stata: "Finalmente sono arrivati, speriamo che NON giungano in pace...". Poi quando ho visto l'oggetto luminoso tornare lievemente verso terra ho identificato gli alieni. Era chiaro, son osempre loro. I temibili lanciatori di qualunque boiata vada di moda per il turistame da strada.


Li conoscete bene anche voi, certo. Gruppuscoli di "urtisti", veri e propri clan, che periodicamente invadono le piazze e le vie più famose di Roma per piazzare i gadgets del momento. Fra questi, ci sono i cosi volanti e luminosi, una sorta di trottole leggerissime con piccole ali e lucette che si fiondano in aria per tornare a terra paracadutate. Davvero insopportabili.

Intanto perché costringono il lanciatore a dimostrarti quanto sia facile recuperarli al volo, e spesso li vediamo piombare su qualche malcapitato passante. Poi perché impediscono una foto decente in notturna, con i tempi lunghi e faticosi di chi prepara una foto con un minimo impegno.

Impedire di vendere questo genere di prodotti è comunque difficile, l'abusivo non fugge con tonnellate di borse nei rari casi in cui un pizzardone gli si avvicina. Magari si potrebbe braccarlo mentra aspetta l'atterraggio del modulo. Ma la vera domanda senza risposta è sempre la stessa: Chi sono i clienti di questi impiastri? Chi compra l'ufetto azzurro? E perchè?

roma ambulante e gli oggetti luminosi

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: