Rondoni in anticipo, ora possiamo seguirli sulla mappa della Primavera


I miei sensi di Rondone mi dicono che sono già qui. Stranamente in anticipo per Roma. Di almeno 10 giorni rispetto agli anni scorsi.

Quest'anno poi abbiamo una novità. La scopriamo attraverso Danilo Mainardi, che oltre a ricordare lo stato di emergenza (tramite Lipu), dal Corriere Animali ci segnala un'interessante iniziativa internazionale:

un progetto educativo basato sul birdwatching. Basterà scorgere, per la prima volta in questa stagione, una rondine o una delle altre quattro specie-simbolo della primavera (rondone, gruccione, cuculo e cicogna bianca), collegarsi a springalive.net e inserire l'osservazione. Si creerà una mappa animata che ci consentirà di renderci conto di quanta primavera stia arrivando dal cielo. Sarà inoltre possibile verificare, per la precocità degli arrivi, l'effetto dei cambiamenti climatici.

Mainardi aggiunge poi un dettaglio importante e molto bello che fa capire perché ci si può affezionare tanto a questi animali meravigliosi:


Che le rondini tornino sotto lo stesso tetto è un fenomeno di notevole rilievo. Per gran parte del viaggio sono guidate da un orientamento che istintivamente indica la giusta rotta. Poi, però, occorre una più personale sapienza. L'ultimo tratto è infatti guidato da piccoli segni che ogni rondine ha trattenuto dentro di sé. Ogni individuo ha scritto nella memoria ricordi diversi ed è perciò che ogni casa ha le sue rondini. Ed è anche perciò che ci è lecito dire: sono tornate le «mie» rondini. Il più bel modo per possedere animali selvaggi.

  • shares
  • Mail