Nasce l'Hub della mobilità di Villa Borghese: a giugno 2013 i lavori per l'ampliamento del parcheggio e per il people mover


Sarà uno dei parcheggi interrati più grandi d'Europa. E chi ci arriverà con l'auto privata, o con i pullman turistici, potrà poi raggiungere la stazione della metro a Spagna con un camminamento meccanizzato o piazza del Popolo con un people mover sotterraneo, un vero e proprio trenino da 50 posti che collegherà la grande area sosta alla piazza in 90 secondi, facendo uscire le persone sul primo tornante di viale Gabriele D'annunzio.

Parliamo del nuovo Hub di Villa Borghese, nome un po' altisonante per indicare il parcheggio interrato sotto il galoppatoio, oggetto di lavori di ampliamento che inizieranno a giugno 2013 e che, 36 mesi dopo, trasformeranno l'attuale parking in un "nodo strategico della mobilità".

Di questa opera se ne parlava da tempo. Il progetto, però, da oggi è definitivo: con una spesa di 141,6 milioni, tutti a carico dei privati, sarà ingrandito l'attuale parcheggio. Quello nuovo, a giugno 2016, conterrà 2.000 posti auto pubblici a rotazione, 360 box privati, 208 stalli per moto, 81 stalli per pullman turistici e 125 bus elettrici dell'Atac su una superficie totale di 45.230 metri quadrati di cui 15.500 di commerciale, 3.200 di turistico e 5.000 di gallerie pedonali. In totale 560 posti auto a rotazione in più rispetto ad oggi che si aggiungono ai 303 (più 404 box privati) del nuovo parcheggio sotto piazza Cavour e che aprirà a fine marzo. L'opera, inoltre, renderà più sostenibile la progressiva pedonalizzazione del Tridente.

La cosa più interesante del progetto è il nuovo People mover sotterraneo. Si tratta di un trenino da 40-50 posti che passerà a 18-24 metri sotto il livello stradale e che raggiungerà la piazza, distante 650 metri, in 90 secondi.

"Per Roma si tratta di un vero e proprio salto di livello- ha spiegato il sindaco Gianni Alemanno in occasione della presentazione del progetto - questa infrastruttura avrà pochi pari al mondo e permetterà alla città di pedonalizzare il centro storico e di avere una nuova porta di accesso al cuore della Capitale per chi arriva in auto, in pullman o con i mezzi pubblici. Inoltre questa trasformazione avverrà a costo zero per l'amministrazione. Ora partirà subito la gara pubblica per chi dovrà realizzare l'opera".

"Con l'apertura di questo parcheggio- ha detto poi il delegato per il centro storico, Dino Gasperini- abbiamo la certezza che si avvierà e si chiuderà la seconda parte della pedonalizzazione del Tridente, che e' già iniziata con la pedonalizzazione di 8.442 metri quadri di strade tra cui via Frattina, via Borgognona ed altre".

Intanto sembra che ci sia qualche altra buona notizia per i parcheggi interrati nella zona del Tridente. Come detto il primo ad aprire "a fine marzo" sarà l'atteso parcheggio di piazza Cavour, che conterrà 303 posti a rotazione e 404 box privati. Poco dopo potrebbero partire i lavori per il parcheggio interrato di lungotevere Arnaldo Da Brescia, alle porte di piazza del Popolo. "Il parcheggio - hanno spiegato oggi i tecnici del Campidoglio - conterrà 101 parcheggi a rotazione e 106 box privati. I lavori sono stati a lungo fermi a causa di un problema legato ad una conduttura di Acea che, però, a breve sarà risolto".

Infine, entro la fine della consiliatura Alemanno, potrebbe aprirsi anche il cantiere del sottopasso dell'Ara Pacis con annesso parcheggio interrato sotto passeggiata di Ripetta per 110 posti a rotazione più 170 box privati.

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: