Umberto I, il policlinico del male?

Dopo il tragico episodio dell'Umberto I, ora i media "scoprono" (o "ri-scoprono") tutte le magagne degli ospedali e della sanità italiana. Lo stesso policlinico dello scandalo è sotto tiro. Diventa uno sport sparare letteralmente sulla "croce rossa" di questi ambienti.

L'ultimo "scoop" è del Corriere della Sera, che svela l'abbandono dei tunnel del policlinico, "dove anche lunedì notte - mentre ancora si discuteva la sospensione di 90 giorni per i due dirigenti - è stato scoperto un barbone che dormiva in un androne".

Intanto saltano fuori numeri spaventosi. Italiani. Almeno 25 morti sospette negli ultimi due anni nei nostri ospedali, di cui 4 bambini.

Siamo alle solite. Ogni cittadino si fa il segno della croce quando sa di dover "andare all'ospedale". Le condizioni della sanità pubblica, da quando sono bambino, sono quelle di un paese incapace di garantire le dovute cure ai suoi pazienti. A parte le polemiche e gli scandali sui ministri e sulle riforme di un settore delicato come questo, resta il dato certo che solo i ricchi si possono garantire un'adeguata assistenza medica.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: