La settimana dei Municipi: quella del ritorno alla normalità


Il sole lucente anche se un po’ freddino che brilla su Roma da qualche giorno ci suggerisce che l’ondata di maltempo, che qui come in molti altri posti ha assunto le dimensioni di una vera e propria emergenza neve, sia davvero passata e possiamo già guardare avanti in direzione della primavera che ci raggiungerà, almeno astronomicamente, il mese prossimo.

Ma come hanno vissuto e, soprattutto, superato, l’emergenza i Municipi? Lo vedremo tra poco, aiutati nella nostra amarcord dalle splendide foto dell’amico e fedele lettore Massimo. Dunque, come ricorderete, venerdì scorso la nevicata è iniziata dai Municipi VIII, X e XVI, ma è a Roma Nord (oltre che ai Castelli) che la neve è stata la vera protagonista dell’intero weekend, specialmente nei Municipi XIX e XX, corrispondenti alle aree Cassia, la Giustiniana, La Storta, L’Olgiata e Cesano dove sono stati raggiunti i 50 cm, ma nevicate molto intense si sono registrate, potrete confermarcelo anche voi, a Corso Francia, nel quartiere Parioli e sulla Tiburtina.

Sabato la neve è tornata a cadere, copiosa, su alcuni territori, come quelli di competenza dei Municipi II, XI, XII, XIII, XV, XVIII, XIX e XX e successivamente anche nel quadrante sud-est della città, nel Municipio X. In tutte le mini-amministrazioni sono stati immediatamente attivate stazioni operative che hanno agito in continuo raccordo con quello centrale della Protezione civile di Roma Capitale.

Foto | Massimo Zavattaro

Il Pincio
Via Po
Villa Borghese

In particolare, il Municipio VI ha instituito, a vantaggio dei propri abitanti, un numero telefonico per le segnalazioni di problematiche connesse alla neve e di interesse pubblico, rimasto attivo per tutto il tempo dell’allerta, mentre il Municipio XVIII ha predisposto un presidio permanente funzionante 24 ore su 24, per raccogliere le eventuali chiamate d’emergenza.

E ora veniamo ai problemi che ci sono stati: immancabili e forse inevitabili i disagi alla viabilità, soprattutto nei Municipi XII e XIII dove è stato necessario intervenire d’urgenza per sgomberare le strade dalla neve, e nel Municipio VIII, soprattutto nella zona compresa tra via Collatina e via Borghesiana. Controversa la situazione nel Municipio XX, dove, secondo minisindaco & Co, il trasporto pubblico ha funzionato alla perfezione, ma l’opposizione di governo non ha esattamente la stessa visione dei fatti…

Nel Municipio XII, poi, dove già erano stati allestiti due punti di accoglienza per i senzatetto in occasione dell’eccezionale gelo che ci ha colpiti, precisamente sulla Laurentina e al Divino Amore, nei giorni della nevicata è stata aperta per loro anche la Sala consiliare. Una grande dimostrazione di civiltà e umanità dell’amministrazione.

Passata la tempesta, come già era stato per quella di pioggia dell’ormai famigerato nubifragio del 20 ottobre 2011, si procede con la conta dei danni. E con le polemiche. Tanto per cominciare, il Municipio XI ha chiesto a gran voce al Campidoglio finanziamenti straordinari da stanziare in favore dei Municipi per coprire le spese sostenute a causa del maltempo.

La città si è risvegliata lentamente, e forse non ancora del tutto, dall’ovattato torpore nevoso, e dopo la riapertura delle scuole (tutte tranne l’Angelini nel Municipio XX dove il ghiaccio ha rotto le tubature e dove ci sono state consistenti perdite d’acqua) e degli uffici pubblici è seguita quella dei musei e delle aree archeologiche en plein air , fino al ritorno in circolazione dei motorini e delle minicar, delle quali non si sentiva, a dire il vero, granché la mancanza, e a quello, ancor meno apprezzato, delle chiusure dei varchi.

Infine, tornano alla vita anche i parchi pubblici: nel Municipio XVIII, ad esempio, con la riapertura dei cancelli di Villa Carpegna, tutte sono interamente fruibili per la cittadinanza dopo le attività di messa in sicurezza eseguite, come la rimozione dei rami caduti e le potature preventive.

Ormai la neve è rimasta un pallido ricordo che si sta sciogliendo al sole, tranne per coloro, magari, che disagi ne hanno subiti davvero tanti, come i cittadini del Municipio XX che, denuncia il consigliere del Pd Torquati, sono passati dalla Cassia bloccata dalla neve alla Cassia bloccata dal traffico causato dalla chiusura per lavori di via Due Ponti.

Villa Borghese 2

Villa Borghese 3

  • shares
  • Mail