Gita fuori porta: il weekend ‘grasso’ nel Lazio


Stando alle previsioni, finalmente il maltempo, almeno sulla nostra Regione, allenta un po’ la morsa, regalandoci un weekend grasso di sereno che ci permetterà, quindi, di festeggiare il Carnevale con tutti i dovuti crismi.

Si stanno già fregando le mani a Ronciglione, forse il Carnevale più famoso del Lazio, dove, archiviata la giornata di ieri, già densa di festeggiamenti, si pensa al Veglionissimo dello studente in programma stasera a partire dalle 23 al Palacarnevale. Ma anche le celebrazioni di piazza di domani pomeriggio non deluderanno: in calendario ci sono il concerto della banda cittadina con tanto di esibizione di majorettes e la parata storica degli ussari.

Tra la sfilata delle maschere tipiche ronciglionesi e gli sbandieratori, sono previsti anche assaggi degli antichi sapori del Carnevale, con rievocazioni in stile rinascimentale di castagnole, fregnacce, frappe, ma anche polenta e fagioli e altre specialità. Infine, per digerire probabilmente, tutti in piazza a ballare il saltarello.

La domenica si parte con la rappresentazione teatrale della favola della Bella addormentata nel bosco, poi si replicano concerti di banda e parate storiche, sfilate in costume e carri allegorici e passi di saltarello fino a sera. Il lunedì è tutto dedicato ai bambini, che all’uscita di scuola potranno cimentarsi con l’arte culinaria guidati da Nasi Rossi, la maschera tipica di Ronciglione che chiama a raccolta polentari, faciolari, tripparoli e perfino saracari per preparare insieme gli invitanti (nonostante il nome) rigatoni al pitale.

Finalmente è martedì e il divertimento impazza con la morte di Re Carnevale e la lettura del suo ‘testamento’, il corteo funebre con fiaccolata della Compagnia della Penitenza e la dipartita del re a bordo del grande pallone aerostatico… per tornare, come da calendario, l’anno prossimo!

E se non vi basta o non volete spingervi fino alla provincia di Viterbo, una sfilata di carri la potrete trovare domenica anche a Tolfa, organizzata dalla sezione femminile della Croce Rossa locale che ha predisposto frappe e vin brulé per tutti, mentre a Fiumicino ritorna il Carnevale a Mare, con il corteo festoso guidato da Saltafiume e dalla Regina del Carnevale, che salirà sul rogo alla fine della giornata.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail