1° maggio a Roma: cosa fare e come muoversi

Non solo il concertone per chi passerà a Roma la giornata di venerdì

Concertone Primo Maggio 2015 San Giovanni

Roma si prepara al 1° maggio, che oltre a essere la Festa dei lavoratori è anche una giornata campale per la Capitale, in primo luogo per il "concertone" di Piazza San Giovanni, ma anche per le altre attività previste in città nel venerdì che prelude a un ponte festivo, e in cui è probabile che si assista a un importante flusso di turisti e visitatori. Vediamo allora quali sono gli appuntamenti principali della giornata, e il piano trasporti per non rimanere a piedi.

Mentre a Milano si inaugura l'Expo 2015, Roma risponde con il tradizionale appuntamento musicale di Piazza San Giovanni, dove il palco per la nuova edizione del concerto organizzato da Cgil Cisl e Uil è già montato dalla scorsa settimana. Quest'anno a presentare la kermesse sarà Camila Raznovich, mentre sul palco troveremo, tra gli altri, Almamegretta, J-Ax, Emis Killan, Bluvertigo, Irene Grandi, Goran Bregovic, Enzo Avitabile, Alessio Bertallot, Alpha Blondy, Noemi, Alex Britti, Mimmo Cavallaro, Teresa De Sio, GhemonLacuna Coil, Levante, Med Free Orkestra, Nesli, Pfm, Enrico Ruggeri, Daniele Ronda & Folklub, Santa Margaret, James Senese & Napoli Centrale, Tinturia, Tarantolati di Tricarico, Paola Turci, Otto Ohm, Sandro Joyeux Mario Venuti & Mario Incudine. Come sempre, il concerto sarà trasmesso da Rai 3 a partire dalle 15, ma gli artisti cominceranno a salire sul palco già dalle ore precedenti, e la kermesse andrà avanti fino a mezzanotte e oltre.

Per chi non è interessato alla musica, e anzi vorrà tenersi lontano dal caos di Piazza San Giovanni, Roma offre comunque molte altre possibilità per il 1° maggio. Tornano anche quest'anno i musei gratis nella Festa dei lavoratori, e quindi saranno aperti il Colosseo (o almeno dovrebbe, lo scorso anno rimase chiuso per mancanza di addetti), gli Scavi di Ostia e le tre sedi del Museo Nazionale Romano (Palazzo Altemps, Palazzo Massimo, le Terme di Diocleziano). Orario ridotto, dal mattino fino al primo pomeriggio, per le Terme di Caracalla, il Mausoleo di Cecilia Metella sulla via Appia, il Parco di Gabii sulla via Prenestina, la villa di Livia e Malborghetto sulla via Flaminia e, infine, per il neonato Antiquarium di Lucrezia Romana nei pressi della via Anagnina. Per questi non è prevista la gratuità del biglietto, ma si potrà entrare a prezzo ridotto all'Antiquarium, al Parco di Gabii, alla villa di Livia e Malborghetto.

Inoltre, dal primo maggio e fino alla fine del mese ogni giorno ci sarà un'apertura straordinaria di una delle ville romane, molte delle quali private e chiuse al pubblico. Si comincia, venerdì, con il Casino Pallavicini, o Casino dell'Aurora, a via XXIV maggio, di fronte alle Scuderie del Quirinale. Il Casino prende il nome dal dipinto dell'Aurora realizzato da Guido Reni.

E i trasporti? Dall'Atac fanno sapere che per la giornata del 1° maggio è garantito il servizio dei bus e tram dalle ore 8:30 alle ore 13:30 e di nuovo dalle ore 16:30 alle ore 21:00. Faranno eccezione le linee mare numero 07, 062 e 070, che effettueranno l’orario abituale. Le ferrovie regionali Roma-Lido, Termini-Giardinetti e Roma-Viterbo effettueranno il servizio con orario festivo.

Le linee della metropolitana A, B e B1 seguiranno il tradizionale orario del venerdì, con inizio delle corse alle 5:30 e fine all'1:30. Anche la linea A, eccezionalmente, non chiuderà alle 21:30 come da inizio aprile ma proseguirà le corse fino all'1:30 in previsione del forte afflusso di viaggiatori per via del concerto di Piazza San Giovanni. Per lo stesso motivo, dal mattino fino a cessate emergenze sarà chiusa la fermata metro San Giovanni: si potranno utilizzare le fermate più vicine, Manzoni e Re di Roma.

Il regolare servizio della metro, pur annunciato, è però in discussione, perché, da quanto riporta il Messaggero, su 28 macchinisti necessari per i turni straordinari del 1 maggio, nessun conducente della Metro A ha dato disponibilità, con il rischio che si ripeta il caos della notte di Capodanno, quando solo 7 macchinisti erano al lavoro (su 24 previsti) con conseguente blocco della linea.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail