L'auto e il gelo: istruzioni per l'uso


Ci abbiamo scherzato sopra, ma in effetti ci siamo dimenticati di affrontare un tema delicato in questi giorni. L'auto e il gelo. Trucchi e consigli per evitare di avere problemi seri, dal parabrezza crepato al motore fermo.

Il primo demone che attacca la vostra macchina, soprattutto se la classica scatoletta da città, è quello della batteria. Riscaldamento a palla e luci accese forzano il sistema elettrico, ed il freddo rischia di far scaricare in fretta la batteria. Controllate la carica, coprite se potete la scatola della batteria con adeguati coperchi, evitate di stare fermi con tutta l'energia a palla.

L'altro male del periodo è il parabrezza ghiacciato. Si può risolvere totalmente coprendo il vetro frontale sia all'interno che all'esterno, ma i veri pericoli sono i sistemi che userete per "scongelarlo". Evitate il consiglio della mamma di versare acqua bollente sul vetro!

Se l'acqua è troppo calda può causare il classico shock termico e quindi portare alla rottura in caso di micro fratture già presenti. Oltretutto, l'acqua fa presto a "ricongelarsi!, e questo vale anche per le gomme o la carrozzeria.

Se avete problemi per uscire dal parcheggio, rompete il ghiaccio intorno alle ruote motrici, o, se troppo duro, provate a piazzare qualche rametto sotto il copertone, nel punto di risalita.

Per la carburazione, qualcuno consiglia i diesel di prendere "un goccio" di benzina per non rischiare il congelamento del gasolio, ma stiamo parlando di temperature sotto i 15 gradi, non ci sembra, speriamo, il nostro caso.

Sui pneumatici crediamo di aver già ampiamente spiegato come stanno le cose. Le catene sono assolutamente esagerate, a meno che non vi servano giusto per uscire da un punto critico.

Se proprio non volete investire nelle termiche (che poi ne bastano due, sulle motrici e da usare solo d'inverno così risparmiate anche sull'uso delle normali) ricordatevi che sulla neve è molto meglio il copertone stretto che quello largo, e la potenza non serve ad un accidenti. Anzi, forse solo a quello. Ah, dimenticatevi dei freni, è ovvio, e questo vale anche per i pedoni: Precedenza al più grosso.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: