I tunnel del Policlinico saranno in sicurezza per luglio 2008

Sopralluogo a sorpresa ai cantieri del Policlinico Umberto I di Roma del presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo, dove il primo febbraio scorso sono iniziati i lavori di ristrutturazione delle gallerie ipogee. I lavori sui “tunnel della vergogna”, come sono stati definiti dopo l'inchiesta pubblicata dall'Espresso lo scorso gennaio, stanno interessando per il momento le gallerie che versano in più gravi condizioni: quelle che attraversano Chirurgia pediatrica, III Chirurgia e IV Padiglione. Questi primi interventi dovrebbero essere conclusi già per il mese di maggio.

Il resto delle ristrutturazioni si “dovrebbe” concludere per luglio 2008, anche se la gestione ufficiale dei lavori non è stata ancora assegnata. Lo stesso governatore ha ricordato che “la gara sarà bandita nei giorni intorno a Pasqua”. I tempi sono dunque stretti: se ad aprile sarà bandita la gara, tra l’esame delle proposte e l’assegnazione dell’appalto, l’inizio delle operazioni si profila intorno a giugno. Resta poco più di un anno per portare a termine il progetto “drastico e radicale” della Regione nei tempi prestabiliti.

L’operazione – costo 20 milioni di euro – consisterà nella messa in sicurezza di un tratto di 2.035 metri (sui 2.700 totali che costituiscono il percorso delle gallerie), con l’eliminazione dei cavi aerei esistenti; in aggiunta è prevista l'installazione di cento videocamere e l'interramento delle tubazioni. Anche la Protezione civile sarà nei cunicoli, per controllare lo svolgimento dei lavori.

Marrazzo, che è stato accompagnato nel sopralluogo dal direttore generale dell'ospedale, Ubaldo Montaguti, sembra soddisfatto dello stato dei lavori, e ha confermato i tempi: “Entro diciotto mesi finiremo i lavori nei tunnel sotterranei. I progetti per la ristrutturazione potevano infatti essere esecutivi dal 1983 ma sono stati bloccati da problemi burocratici”.

Stiamo a vedere.

Una dettagliata descrizione degli interventi da realizzare la trovate sul periodico del Policlinico.

Fonte | Adnkronos

Foto | Policlinico

  • shares
  • Mail