Louis Vuitton recupera Roma

Party di Louis Vuitton a Roma

Roma sempre più francese. Forse si dovrebbe dire che Louis Vuitton "si prende" letteralmente alcuni luoghi storici di Roma, ormai da tempo senza una padrone. Certo, la giornata di ieri è stata di dominio totale francofono della città.

Prima a piazza San Lorenzo in Lucina, dove è stata inaugurata la Maison Louis Vuitton Roma Etoile, la prima maison in Italia, dopo quella di Parigi su Avenue des Champs Elysees. 1200 mq arredati da Peter Marino. Il vecchio cinema Etoile, ormai da anni uno spazio senza senso, trova finalmente il suo ruolo, e perfino una nuova, piccola sala cinematografica, un gioiellino per 19 ospiti.

Un omaggio al cinema e allo storica sala Etoile, le cui basi furono gettate nel 1907 proprio nello storico palazzo dove ha sede la griffe. Ma non è finita, perché con i contributi straordinari del colosso francese, il comune ha potuto riqualificare diverse strade del centro storico: via Borgognona, via Frattina, via Mario de' Fiori, via Belsiana e via della Vite.

Party di Louis Vuitton a Roma
Party di Louis Vuitton a Roma

Ecco perché Alemanno affrontava il tappeto rouge, quasi come una star, accanto a Catherine Deneuve e Cate Blanchett, o a Stefano Accorsi, fra i tanti vip presenti alla serata.

Dopo il cocktail e la raffinata cena per pochi intimi a palazzo Ruspoli, il vero evento è stato il super party burlesque nell’inconsueta location dell’ex Istituto Geologico di largo Santa Susanna. Avete capito bene, quel palazzo fantasma di cui avevamo già ampiamente parlato. Per una sera finalmente lo abbiamo visitato e vissuto. Chissà che non diventi un grande magazzino, francese purtroppo...

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: