Circo Massimo per show e concerti, forse Coldplay nel 2016

Il Campidoglio al lavoro sui prossimi grandi eventi nell'arena del Circo Massimo, uno show nell'estate romana 2015, forse in Coldplay nell'estate 2016

L'arena millenaria del Circo Massimo all'ombra del Colosseo e dei Fori resta molto ambita per grandi show e concerti, ma se il concertone dei Rolling Stones ha finito per infiammare ben più degli animi di vecchi fan nostalgici, gli ambitissimi Coldplay rischiano di fare il tutto esaurito prima ancora di conoscere la data del loro concerto.

Per ora solo un desiderio del nostro sindaco Marino, manifestata all'indomani del concertone degli Stones che potrebbe concretizzarsi nell'estate del 2016, visto che non trova spazio nella tournée del gruppo inglese entrato nel cuore e le hit parade di molti con Viva la Vida, Yellow, Lovers in Japan, The Scientist e Fix You, ma gli uffici grandi eventi di Palazzo Senatorio, a quanto pare sono già al lavoro per renderlo più di un progetto.

RESTRICTED TO EDITORIAL USE - MANDATORY

Ben prima, tra giugno e luglio del 2015, le rovine romane del Circo Massimo potrebbero invece essere la cornice di una serata all'insegna del cinema e della musica più 'pop', con la proiezione su un maxi schermo di un film per il grande pubblico, l'esibizione di un'orchestra di circa 300 elementi e un biglietto di accesso contenuto alla portata di romani e turisti, anche se 'la portata del biglietto contenuto' resta tra i dettagli ancora da precisare.

"Stiamo lavorando per dare alle romane e ai romani e a tutti i cittadini del nostro continente o anche di altri continenti spettacoli all'altezza di Mick Jagger"

Ipotesi sulle quali al momento lo stesso Ignazio Marino resta vago, anche in virtù delle polemiche seguite al concerto dei Rolling Stones per l'affitto della location costato poco più di 8mila euro, certi che in futuro le tariffe per l'occupazione del suolo pubblico non saranno più così a buon mercato per un'arena tanto prestigiosa, e che molto (se non tutto) dipenderà dai pareri tecnici della Soprindendenza, non necessariamente in sintonia con il nullaosta.

Parliamo pur sempre di uno spazio monumentale della città eterna, negato dalle Soprintendenze statali alle riprese del trailer di lancio in tutto il mondo del biblico remake di Ben Hur della Metro Goldwyn Mayer, girato prossimamente negli Studios di Cinecittà e in quelli sulla via Pontina.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail