Atac: per le strade di Roma le prime due biglietterie mobili

TrasportoPubblicoRoma

In tempi di crisi, con la mobilità che deve barcamenarsi tra smog a livelli inaccettabili, stili di vita poco sostenibili, provvedimenti palesemente inefficaci e un trasporto pubblico a dir poco inefficiente l’Atac che fa? Con flotte di bus vecchi e sempre rotti da rinnovare, un preventivo di spesa per renderle più sicure ed efficienti che fa spavento, e la certezza che presto saranno più salate anche le manchevolezze, l’Atac ha pensato bene di far partire due nuove vetture.

Nello specifico due nuove biglietterie mobili, le prime di una flotta di bus Gulliver a trazione elettrica riconvertiti in biglietterie itineranti, concepite per “facilitare i clienti e ridurre la cosiddetta ''evasione di necessitata'', quella di chi viaggia a bordo del Tpl senza titoli perché non riesce a trovare i biglietti”. Una mission mobile al servizio delle esigenze dinamiche del cittadino per presidi aziendali in grado di fornire biglietti, informazione e assistenza direttamente sul territorio. Bello!

Peccato solo che per coprire la periferia ci vorrebbe una flotta bella numerosa di questi bus, per far pagare il biglietto a tutti basterebbe curare la manutenzione dei distributori di biglietti sulle vetture e per l’informazione basterebbe gestire meglio i contenuti di quegli schermi che sono ormai su quasi tutte le vetture di nuova generazione.

Qualche malpensante potrebbe addirittura azzardare che si lavora per accelerare i tempi di quell'adeguamento dei sistemi di vendita dei biglietti, necessario per poter aumentare quelle tariffe già approvate (che non aspettano altro), prima ancora di migliorare il servizio.

Solo a me sembra che in tempi di crisi, con tanta gente senza lavoro, la città fuori controllo e poco sicura, fare un passetto indietro e tornare al bigliettaio sul bus, in grado di fornire biglietto, controllo e informazioni, semplificherebbe tante cose? Ovviamente è solo la mia opinione, la vostra?

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: