Venerdì 20 gennaio 2012 a Roma: di nuovo stop ai veicoli più inquinanti

Oncoming traffic_stevebott

Oggi i taxi in servizio erano ben pochi, la maggior parte ha affollato Circo Massimo portando avanti la protesta ad oltranza contro le liberalizzazioni, mentre il centro era blindato, con più forze dell'ordine che ordine a presidiare le strade, per l'incontro a Palazzo Chigi tra le rappresentanze sindacali dei tassisti e il Governo, il cui esito ha echeggiato tra i ruderi di Circo Massimo a suon di "Venduti".

In periferia il ritmo del trasporto pubblico e del traffico non ne ha risentito granché, l'attesa ad ogni fermata è stata epica come sempre, stessa cosa per l'atmosfera e i livelli di polveri nocive (PM10 e NO2 ), quindi domani i veicoli più inquinanti continuano a star fermi all'interno della fascia verde della città.

L'Ordinanza sindacale n.11 del 19 gennaio 2012 dalle 7.30 alle 20.30, prolunga quindi il blocco della circolazione per gli autoveicoli a benzina "euro 0", "euro 1", autoveicoli diesel "euro 0", "euro 1" e "euro 2"; motoveicoli e ciclomotori a due, tre, quattro ruote a 2 e 4 tempi “euro 0” e "euro 1", le microcar diesel "euro 0" e "euro 1".

Continuando a vigilare sulla qualità dell'aria nel territorio comunale, le stazioni Arpa continuano anche a registrare valori superiori ai limiti di tolleranza:

- PM10 a Preneste, Cinecittà, Ada, Guido, Cavaliere, Bufalotta, Cipro, Arenula (staz. di background); Malagrotta (staz. background/residenziale); Francia, Tiburtina, Magna Grecia, Fermi (staz. da traffico).

- NO2 a Preneste, Cinecittà, Arenula (staz. di background); Tiburtina, Fermi, Magna Grecia (staz. da traffico).

Di seguito riporto integralmente la campagna informativa sui comportamenti da adottare per contribuire alla diminuzione delle emissioni di inquinanti, diffuso dalle autorità:

La Determinazione Dirigenziale di informazione alla cittadinanza rende noto, mediante i mezzi di informazione, che:

in considerazione delle previsioni modellistiche fornite da ARPA Lazio, la concentrazione media giornaliera di PM10 mostra una tendenza ad un aumento con il rischio di superamento del valore limite nell’area metropolitana di Roma per i prossimi giorni;

ai soggetti a rischio, si consiglia di evitare l’esposizione prolungata all’aria ambiente in condizioni di inquinamento atmosferico;

risulta necessario da parte della cittadinanza attuare una serie di azioni volontarie, volte alla riduzione delle emissioni con l’obiettivo di contribuire a prevenire l’aumento delle concentrazioni inquinanti in atmosfera, tra le quali ad esempio:

- optare per l’uso dei trasporti pubblici evitando il più possibile l’impiego del veicolo privato a motore;

- utilizzare in modo condiviso l’automobile per contribuire alla riduzione dei veicoli circolanti (car pooling o car sharing);

- preferire veicoli elettrici, ibridi o alimentati con combustibili a basso impatto (es.metano);

- adottare comportamenti di guida volti alla riduzione di emissioni inquinanti (es. moderare la velocità, mantenere spento il motore se non necessario, curare la manutenzione periodica del veicolo in modo da garantire un corretto funzionamento del motore e del veicolo nel suo complesso);

- limitare gli orari di accensione degli impianti termici e ridurre la temperatura massima dell’aria negli edifici.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail