Roma Risparmia in equilibrio tra la crisi dei mercati e dei valori

funambulist 02_Wiros

Allevata al culto del risparmio da una nonna forgiata da due guerre e pochi mezzi da far fruttare in modo creativo, mentre il governo taglia le auto Blu (blu blu, blu e grigie) operando discutibili «risparmi Significativi», anche io taglio gli sprechi e risparmio adeguando necessità e quel superfluo altrettanto necessario (delicatessen, cene conviviali e cultura) alle mie reali disponibilità.

Purtroppo quando la crisi incalza, le spese crescono, il reddito cala, e la disoccupazione è reale quanto la precarietà, si abbassa anche il gruzzoletto per il salvadanaio e quella propensione al risparmio influenzata dal calo del potere d’acquisto, che stando al dossier l’ISTAT, per le famiglie è diminuito dello 0,3% nel terzo trimestre del 2011.

Come funamboli in equilibrio tra la crisi dei mercati e dei valori, in una società che occulta la logica del profitto anche dietro la solidarietà, e non sarà mai alla portata di tutti, men che mai dei meritevoli (per questo esistono le religioni che ti premiano con l’aldilà) l’importante e non cedere alla pressione e depressione imposta da falsi miti, obiettivi pilotati e standard fasulli.

Un lavoraccio che in molti facciamo da soli, tirando su quelle maniche sempre meno metaforiche, o ricorrendo a qualche aiutino. Con tutti io continuerò a condividere le dritte offerte dalla Roma Economica, Conveniente, Gratis & Co e se proprio sentite di averne bisogno, queste contemplano anche una chiacchierata con qualche esperto, gratis ovviamente, e con “Lo Psicologo In Farmacia”, presente in tutte gli esercizi di Roma e Provincia che aderiscono all’iniziativa, fino al 31 Luglio 2012. Ovviamente anche le vostre dritte per risparmiare senza perdere la testa sono sempre ben accette.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail