James Bond ferito, pausa momentanea per il film

Pausa sul set romano di James Bond, Daniel Craig è volato in Inghilterra per riprendersi da un infortunio

spectre


Sono stati giorni febbrili a Roma, per via delle riprese del film “Spectre”. Città in tilt, un team di lavoro molto vasto, ma sul set non sono mancati gli incidenti, una fra i quali ha portato al leggero ferimento dello stesso Daniel Craig. L’attore ha urtato contro il tettuccio della sua Aston Martin e la lavorazione della pellicola ha dovuto subire uno stop.

Attimi di paura, ma poi per James Bond la decisione migliore è stata quella di recarsi all’aeroporto di Fiumicino e di ritornare per qualche giorno in Inghilterra a riposarsi, prima di riprendere.

Nello specifico, si trovava alla guida della sua auto, ha confermato l’Ansa e un sobbalzo gli ha provocato l’urto alla testa. In ogni caso, anche il copione prevedeva lo stop dopo una settimana dall’avvio delle riprese del film, per cui la pausa servirà a tutti per ricominciare in città a girare le scene più pericolose e rocambolesche di Spectre.

Si tratta del ventiquattresimo capitolo della saga di James Bond e da settimane Roma si prepara all’evento di accogliere Craig e la produzione nell’area del Lungotevere e non solo. La scena dell’incidente, quella in cui l’attore stava girando in velocità, prevedere in realtà la guida di uno stuntman. Possibilmente la strada aveva dei sanpietrini che hanno fatto sobbalzare Bond e sono dovuti intervenire i sanitari del 118 per curare le ferite che, comunque, non sono serie. Intanto, i cittadini si lamentano per i disagi nelle strade durante i ciak, anche se l’evento ha portato nella Capitale una quantità di denaro piuttosto importante.

  • shares
  • Mail